lunedì, 18 gennaio 2021

Informazione dal 1999

Cronaca

Olbia: scoperti 5 lavoratori in nero in 3 aziende

Olbia: scoperti 5 lavoratori in nero in 3 aziende
Olbia: scoperti 5 lavoratori in nero in 3 aziende
Olbia.it

Pubblicato il 01 giugno 2018 alle 11:41

condividi articolo:

Olbia, 01 giugno 2018 -Importante intervento delle Fiamme Gialle del Comando Provinciale e dell’Ispettorato dellavoro di Sassari nella lotta al lavoro nero.

In particolare, i militari del Gruppo Guardia di Finanza di Olbia e gli ispettori sassaresi, al termine di una specifica attività informativa, condotta anche mediante lo sviluppo dellesegnalazioni dei cittadini al numero di pubblica utilità “117”, hanno eseguito tre accessiispettivi nei confronti di altrettante aziende di Olbia, di cui due parrucchieri ed un ristorante.

Nel corso delle operazioni sono stati identificati, impegnati in attività lavorativa, 11 lavoratori dipendenti, dei quali 5 sono risultati totalmente in nero, cioè privi di copertura assicurativa e regolare assunzione, e ulteriori 5 irregolari, per violazioni riconducibili all’orario di lavoroeffettivamente svolto.

In particolare, il titolare dell'attività di ristorazione non è stato in grado di esibire alcuna documentazione che potesse provare la regolarità delle posizioni lavorative delle quattro persone, un italiano e tre extracomunitari in possesso di regolare permesso di soggiorno,intente a prestare la loro opera.

Nei confronti del titolare del ristorante, specializzato in piatti a base di pesce fresco è scattata la prevista segnalazione per l’avvio della procedura finalizzata alla sospensione dell’attivitàimprenditoriale così come specificamente previsto dall’articolo 14 del decreto legislativo nr.81/2008, atteso che il cento per cento della forza lavoro è risultata in nero.

Le sanzioni amministrative, destinate a superare i 50.000 euro, saranno irrogate al termine degli accertamenti di rito, che saranno eseguiti direttamente dall’Ispettorato Territoriale dellavoro di Sassari.

L’attività di servizio, svolta nell’ambito del protocollo di intesa siglato il 21 dicembre 2017 tral’Ispettorato Nazionale del lavoro e il Comando Generale della Guardia di Finanza, si inquadra nel solco delle attività svolte a tutela degli interessi delle fasce deboli,rappresentate dai lavoratori, e degli operatori economici onesti che ottemperando agliobblighi di legge sono soggetti alla concorrenza sleale e si inserisce altresì in un più ampiopiano di controllo del territorio che, oltre a riguardare aspetti economici, fiscali e lavoristici,vede le fiamme gialle sassaresi quotidianamente impegnate nel contrasto di qualsiasi formad’illegalità nel territorio.

Cronaca

Cronaca