sabato, 16 gennaio 2021

Informazione dal 1999

Cronaca

Olbia. Potenziato l'ambulatorio di Senologia

Olbia. Potenziato l'ambulatorio di Senologia
Olbia. Potenziato l'ambulatorio di Senologia
Olbia.it

Pubblicato il 18 maggio 2015 alle 17:03

condividi articolo:

Olbia, 18Maggio 2015 – Nell’ambito del Percorso clinico assistenziale del Tumore alla mammella, la Asl di Olbia potenzia l’Ambulatorio di base di Senologia, una struttura che diventerà un punto di riferimento importante per le donne ma anche per i Medici di Medicina Generale.

In presenza di dubbi, o di un nodulo o di dolore al seno, è consigliabile rivolgersi al proprio Medico di medicina generale, il quale valuterà la possibilità di prescrivere una visita senologica. A quel punto l’accesso all’ambulatorio ospedaliero di primo livello avviene attraverso il Centro unico di prenotazione aziendale (Cup); da qui sarà lo specialista a dare le risposte alla donna e, nel caso, indirizzarla verso il percorso terapeutico più appropriato (“le cure di secondo livello”).

Nell'ambulatorio di senologia della Asl di Olbia, le donne, con la richiesta di visita senologica, hanno la possibilità di effettuare, in tempi rapidi, un iter diagnostico completo che prevede la visita senologica e, laddove necessario, una serie di esami strumentali, quali la mammografia e l'ecografia. “Si tratta di un percorso di accoglienza che abbraccia sin dall’inizio la paziente per accompagnarla in ogni fase dell’assistenza, così da facilitare l’accesso alle cure legate alle patologie della mammella”, spiegano dalla Direzione Aziendale della Asl di Olbia .

La donna, dopo l’arrivo all’Ambulatorio di Senologia di base, può usufruire di un percorso diagnostico e terapeutico programmato su misura da un equipe di medici e specialisti in grado di prendersi cura di ogni aspetto della sua salute.

Nell’ambulatorio di Senologia la donna con esami negativi, verrà rispedita a casa; altrimenti verrà indirizzata verso le “cure di secondo livello”, che prevedono la collaborazione di una equipe multi disciplinare, composta dal chirurgo senologo, che si occuperà della valutazione e del trattamento chirurgico; dal radiologo che avrà il compito di valutare visite e indagini strumentali quali ecografie e mammografie; dall’oncologo che si occuperà di valutare la paziente ed intraprendere la terapia medica più opportuna.

Il tumore del seno è quello più frequente nel sesso femminile: in genere, tanto più precoce è la diagnosi dei tumori, tanto migliori sono le possibilità di cura.

Cronaca

Cronaca