mercoledì, 12 maggio 2021

Informazione dal 1999

Politica, Sport, Rugby

Manto, tribune e nuova clubhouse: per il rugby olbiese un nuovo progetto

Corsa ai progetti sportivi: l'idea è dell'Olbia Rugby

Manto, tribune e nuova clubhouse: per il rugby olbiese un nuovo progetto
Manto, tribune e nuova clubhouse: per il rugby olbiese un nuovo progetto
Angela Galiberti

Pubblicato il 27 aprile 2021 alle 06:00

condividi articolo:

Olbia. Dopo il padel, ecco il rugby: la corsa ai progetti di fine mandato continua, questa volta con un altro sport e sempre con la stessa formula, ovvero il paternariato pubblico privato. La giunta Nizzi ha approvato lo Studio di fattibilità tecnico economica per la “Ristrutturazione e adeguamento funzionale e normativo del complesso sportivo in località Tanca Ludos”. L'iniziativa nasce grazie all'interessamento della società sportiva Olbia Rugby, da anni presente con soddisfazioni e successi a Tanca Ludos. La società, guidata dal presidente Maurizio Spano, ha lavorato sul progetto per oltre un anno grazie anche all'aiuto dell'ingegner Barabino, che è anche un rugbista appassionato.

In seguito all'invio di questa idea progettuale, formulata dalla società olbiese che conta oltre 200 tesserati, il Comune ha approvato una riqualificazione dell'impianto e la realizzazione della Clubhouse che, nel rugby, è molto importante per l'espletamento del terzo tempo. Per quanto riguarda il campo, il progetto prevede un nuovo impianto luci, il rifacimento del manto da gioco, la realizzazione delle tribune. Per quanto riguarda la Clubhouse, “Il progetto prevede la realizzazione di un nuovo corpo di fabbrica ampliando la struttura esistente sul lato sinistro creando un ampio vano di mq 81.93 inglobando il locale adibito a magazzino che verrà utilizzato come dispensa. Sul fondo verrà realizzata una veranda coperta di mq 53.23 e attorno una pavimentazione per le sere estive. Gli infissi saranno in alluminio taglio termico con vetrate antisfondamento”. L'importo preventivato del progetto, da realizzare in paternariato pubblico privato, è stimato in 804 mila euro.

L'intervento consentirà alla società olbiese di poter contiuare con i campionati nazionali: la società vanda una squadra in Serie C1 Nazionale, ma anche un notevole vivaio di giovani promettenti rugbisti tra cui inizia a spiccare anche una rappresentanza femminile.