Tuesday, 27 February 2024

Informazione dal 1999

Bianca, Cronaca

Olbia, ecco Federica Mele: è la più giovane volontaria di C.A.S.A. Silvia

L'intervista

Olbia, ecco Federica Mele: è la più giovane volontaria di C.A.S.A. Silvia
Olbia, ecco Federica Mele: è la più giovane volontaria di C.A.S.A. Silvia
Ilaria Del Giudice

Pubblicato il 11 February 2024 alle 06:00

condividi articolo:

Olbia. I giovani di oggi sono sempre presi da molti impegni e si ritrovano a vivere in una realtà frenetica, pressante, in un mondo che ha tante aspettative su di loro ma che ne ha anche un gran bisogno. Le necessità della comunità sono infatti sempre in crescita, così come la ricerca di nuovi volontari da parte delle varie associazioni che si mettono a disposizione gratuitamente per aiutare il prossimo. Tante le associazioni e le iniziative solidali anche sul territorio ma, purtroppo, pochi i nuovi volontari che scelgono di dedicare un po’ del proprio tempo nel sociale.

Tuttavia, la tanto ostentata crisi dei valori in ambito giovanile, viene disconfermata da esempi di virtù e generosità come quello offerto da Federica Mele, la giovane new entry tra i volontari di C.A.S.A. Silvia. Ecco il racconto della sua esperienza nel mondo del volontariato: “Ho 26 anni e mi sono laureata a fine settembre. Sono tornata ad Olbia dopo la laurea e mi sono avvicinata a questo meraviglioso mondo, in seguito alla proposta da parte di un’amica. Incuriosita, mi sono recata a C.A.S.A. Silvia per chiedere più informazioni, dove sono stata accolta benissimo e ho deciso di iniziare questo percorso.

Mi è piaciuto subito l’ambiente e l’entusiasmo che i volontari ci mettono nello stare vicino alle persone che stanno affrontando momenti difficili come la malattia. Qui ho capito quanto sia importante dare un supporto alle persone e alle famiglie che stanno affrontando terapie impegnative come la chemio e tutto ciò che questo comporti nelle loro vite in termini di difficoltà. Entrando in questo mondo ho poi avuto modo di conoscere altre associazioni, rendendomi conto della grande e proficua collaborazione che esiste tra le diverse associazioni e i vari servizi nel territorio. Ad Olbia la rete funziona davvero molto bene, specialmente nella messa a disposizione dei diversi presidi.

Personalmente mi sento di consigliare l’esperienza del volontariato a tutti. Sono solo poche ore a settimana, ma per chi riceve il sostegno sono davvero preziose. È qualcosa che inizialmente pensi di fare per gli altri e, poi ti accorgi invece che lo stai facendo anche per te stessa, perché ciò che torna indietro è molto di più in quanto a soddisfazione. È vero che siamo tutti sempre molto impegnati e mettere a disposizione parte del proprio tempo per gli altri è a volte faticoso. Tuttavia ritengo il volontariato un modo non solo per aiutare chi si trova in stato di necessità, ma un’opportunità di crescita e di miglioramento personale e questo, per me, ha un valore inestimabile”.