Tuesday, 21 May 2024

Informazione dal 1999

Annunci, Cultura, Eventi, Musica

Olbia, esce “20 Piani”: il nuovo singolo di Elegio con la collaborazione di Black K e Kidd Reo

Ecco l’intervista ai cantanti

Olbia, esce “20 Piani”: il nuovo singolo di Elegio con la collaborazione di Black K e Kidd Reo
Olbia, esce “20 Piani”: il nuovo singolo di Elegio con la collaborazione di Black K e Kidd Reo
Ilaria Del Giudice

Pubblicato il 24 March 2024 alle 09:00

condividi articolo:

Olbia. Quando la passione per la musica, la creatività e le visioni comuni si uniscono, hanno origine collaborazioni vincenti che si palesano nell’uscita di singoli come “20 Piani” (ascolta quì). Un brano dove tre giovani menti, penne e voci, ancora una volta, fanno parlare di Olbia nel territorio come fucina di idee originali espresse nella forma d’arte più armonica di sempre: la musica. La canzone esce sotto l’Etichetta YVL e la produzione di Kidd Reo. Featuring del singolo dell’autore Elegio (Gioele Cossu), Black K (Francesco Ciaddu) e Kidd Reo (Alex Budroni).

Ecco l’intervista dei tre giovanissimi artisti, con le rispettive domande e risposte collettive ed individuali:

Come vi siete approcciati alla scrittura di questo brano?

“Ci siamo approcciati alla scrittura in maniera totalmente spontanea. Ognuno di noi ha voluto buttare fuori emozioni che aveva dentro di sè. Volevamo parlare di rivalsa, amore nelle sue diverse sfaccettature, obbiettivi e problemi/disagi che nella nostra vita sembrano essere ostacoli, e tuttavia nascondono sempre un’opportunità di crescita perché spingono alla ricerca di una soluzione”. Specifica Elegio: “Io e Black K abbiamo scritto due strofe che parlano di cose diverse; l’elemento di congiunzione è il ritornello studiato da Kidd Reo, che ha unito le due tematiche facendo sì che ciò che noi avevamo scritto, venisse sintetizzato in un unico messaggio finale"

Come è nata la collaborazione per questo brano?

"Oltre al fatto che tra noi c’è una vera e sentita stima artistica e personale reciproca, il brano nasce dall’idea di mescolare i nostri stili, diversi l’uno dall’altro. Ci siamo incontrati tutti e tre in studio ed abbiamo ascoltato diverse basi, fino alla scelta di una che ci aveva colpito in maniera particolare. Da lì è stato tutto in discesa e abbiamo iniziato a scrivere, registrare, mixare e masterizzare la traccia. Tutto nella stessa session”. Riferisce Kidd Reo: “All’inizio della session ho fatto sentire a tutti e due una cartella intera piena di beats prodotti da me, ma quello che poi alla fine abbiamo deciso di utilizzare, era stato uno tra i primi ascoltati, che fin da subito avevamo intuito avrebbe potuto potenzialmente rappresentare l’arrangiamento più adatto alle nostre sensazioni e al mood del momento”.

Qual’è il messaggio che volete trasmettere con questa canzone? “Inizialmente non avevamo intenzione di lanciare un messaggio preciso, volevamo solo sfogarci e lasciar andare la nostra creatività. Successivamente però ci siamo resi conto che questa canzone si prestava anche a dare un messaggio di speranza e di motivazione, e l’abbiamo costruita in maniera tale da evidenziare che qualsiasi problema ha una soluzione che al momento giusto si rivela. La rivalsa personale deve essere la motivazione per rialzarsi dalle intemperie che si presentano durante il corso della vita”.

Avete progetti futuri?

Elegio: “Io ho un bel progetto in cantiere, qualcosa di grosso. Oltre questo non posso dare ulteriori spoiler per non rovinare l’effetto sorpresa. Consiglio, però, di tenere gli occhi ben aperti”. Black K: “Ho progetti ambiziosi: farò uscire un po’ di cose e non vedo l’ora di far sentire non solo il mio punto di vista, ma anche quello degli altri emergenti ad Olbia che hanno la mia stessa visione”. Kidd Reo: “Al momento sto lavorando tanto sul mio percorso, sto studiando bene quali passi voglio fare a livello musicale e mi sto impegnando per migliorare sempre di più scrittura, musicalità e produzione. Nel mese di aprile farò uscire un singolo e potete stare certi che a questo giro inizierà un nuovo bellissimo percorso. Le news arriveranno al momento opportuno e non vedo l’ora di poterle annunciare!”

Perché avete deciso di chiamare la traccia “20 Piani”? Che significato assume questo titolo?

“Abbiamo deciso di chiamarla così perché per noi era un titolo memorabile ed era una delle parole chiave del ritornello. L’espressione ha due significati: quello della rivalsa, del cercare di salire sempre più in alto nonostante tutto; e poi quello di avere 20 pianoforti per continuare a fare musica senza limiti”.

Dall’ascolto del singolo, data la vostra giovane età, colpisce una frase forse un po’ controcorrente con la predisposizione sociale attuale nei confronti degli alti valori umani e della spiritualità: il riferimento a Gesù, all’amore e all’odio. Come interpretare questo passaggio?

“Il riferimento alla “luce infondo al tunnel” è inteso appunto come la speranza che si intravede anche nei momenti più bui e che ci spinge ad andare avanti. L’amore, in generale è il motivo che ci stimola ad andare avanti e vincere. L’odio, invece, è per noi superficiale anche se capita di provarlo a seconda del contesto. Quindi, con queste espressioni, vogliamo dire a tutti che ciò non porta a niente se non ad altro odio”.