giovedì, 05 agosto 2021

Informazione dal 1999

Cronaca, Bianca

Olbia, autoemoteca ferma in un parcheggio: la rabbia di Murrighile

Il caso sollevato due settimane fa

Olbia, autoemoteca ferma in un parcheggio: la rabbia di Murrighile
Olbia, autoemoteca ferma in un parcheggio: la rabbia di Murrighile
Angela Galiberti

Pubblicato il 17 giugno 2021 alle 06:00

condividi articolo:

Olbia. Archiviata la giornata internazionale del donatore, che a Olbia è stata onorata con una festa e un monumeto realizzato dall'Amsicora, Gavino Murrighile torna ad attaccare e a riportare al centro i grandi temi legati alla sanità. Il problema è sempre lo stesso: la scarsità di sangue, l'aumentare le donazioni, l'utilizzo dei servizi disponibili. Ieri sera, Murrighile è tornato a parlare dell'autoemoteca: un mezzo importante per le raccolte itineranti che, però, non sarebbe a disposizione del territorio. La questione era stata sollevata due settimane fa dallo stesso Murrighile, ma a quanto pare non ci sarebbero novità positive.

"A me non stupisce che, dopo 2 settimane dalla mia denuncia, 500.000,00 euro di soldi pubblici siano ancora abbandonati in un parcheggio, ma che chi può decidere di cambiare le cose sia ancora al proprio posto e non venga sollevato dall'incarico per manifesta incapacità a gestire la cosa pubblica. Signor Sindaco, signori Consiglieri Regionali, signori Assessori Regionali, cosa avete fatto da quando ho denunciato questa gestione folle dei soldi pubblici? Nulla è cambiato e gli incapaci sono ancora a gestire aria fritta. Si accettano solo posizioni pubbliche e impegni concreti e misurabili", ha dichiarato Murrighile.

A quanto pare, l'autoemoteca sarebbe in sosta nel parcheggio dell'Ospedale Giovanni Paolo II e verrebbe utilizzata per altro. Murrighile, che da qualche mese è neo presidente di Avis, sta chiedendo da tempo di poterle utilizzate. "L'altra autoemoteca, di proprietà Asl Olbia, è data in uso a Sassari e tolta alla Gallura per mancanza di personale. Di due autoemoteche, nessuna lavora ad Olbia. Ho 5 raccolte da fare e mi hanno "concesso" la grazia di una sola data al 30 Giugno", conclude Murrighile.