Sunday, 16 June 2024

Informazione dal 1999

Annunci, Arte e Spettacolo, Bianca, Cronaca, Cultura, Eventi

Olbia, “L’arte di amare mamma”: le parole di Ana Maria Serna

Ana Maria Serna organizza una mostra collettiva dove amore per la mamma e per l’arte si incontrano

Olbia, “L’arte di amare mamma”: le parole di Ana Maria Serna
Olbia, “L’arte di amare mamma”: le parole di Ana Maria Serna
Ilaria Del Giudice

Pubblicato il 12 May 2024 alle 09:00

condividi articolo:

Olbia. In occasione della festa della mamma, la nota artista Ana Maria Serna, ha pensato di organizzare un evento a tema nel quale l’amore per la mamma e quello per l’arte potessero incontrarsi. La mostra artistica “L’arte di amare mamma” è stata inaugurata al Centro Commerciale Olbia Mare venerdì 10 maggio e proseguirà fino al giorno 16.

Tra gli artisti partecipanti, oltra alla stessa organizzatrice della collettiva Ana Maria Serna, in qualità di pittrice, scultrice e poetessa: il pittore Enrico Deiana; la pittrice Ilaria Manias; Janari Delitala, pittrice ritrattista e muralista; Nabilia, pittrice e rapper; il pittore e scultore Roberto Mazzullo (in arte Mozok); Tania Mura, fotografa e membro della ANFM; la pittrice muralista Teresa Podda Orgosolo. Presenti inoltre i poeti: Davide Fara, Franca Carta, Gigi Angeli, Ginetto Mattana, Sandra di Bernardino, Vanna Sanciu, Gianmario Cossu e Luisa Cardinale. Ospite d’onore dell’evento l’associazione Prospettiva Donna.

Ecco le parole dell’organizzatrice Serna: “Ho pensato a quest’evento come alla possibilità, offerta dall’occasione della festa della mamma, di decantare l’amore per questa importante figura nelle sue svariate forme e culture attraverso l’arte e la poesia. Focus dell’Arte di amare mamma l’amore, il coraggio e la determinazione che da sempre caratterizzano la figura materna. Le tematiche sociali dell’amore e della donna mi stanno molto a cuore e per questo motivo ho deciso di estendere l’invito a diversi artisti per dar vita ad una mostra collettiva dove ciascuno potesse dare il suo contributo per esaltare e festeggiare la mamma al di là di ogni differenza culturale e di espressione. Poiché l’amore è una cosa che si impara, in quest’occasione vogliamo parlare anche delle mamme in difficoltà e, per far questo, ci aiuteranno Prospettiva Donna e i poeti, raccontando storie e recitando poesie per far riflettere sulla sofferenza di tante madri che, ancora oggi, in tutto il mondo, si trovano in situazioni di difficoltà. Vogliamo dar loro un messaggio di vicinanza e di speranza, contribuendo, tramite l’arte, a far vedere a tutti la bellezza”.