giovedì, 05 agosto 2021

Informazione dal 1999

Cronaca, Bianca

Monti: speso 1 milione di euro in gioco d'azzardo

I dati preoccupanti

Monti: speso 1 milione di euro in gioco d'azzardo
Monti: speso 1 milione di euro in gioco d'azzardo
Angela Galiberti

Pubblicato il 18 luglio 2021 alle 06:00

condividi articolo:

Monti. Una cifra spropositata per un paese di circa 2400 residenti che ci dice quanto il gioco d'azzardo non solo sia diffuso, ma anche una vera e propria piaga socio-economica. Nel 2019, nel Comune di Monti sono stati spesi esattamente 1.024.242,34 euro in gioco d'azzardo. Circa 993.000 euro sono stati spesi negli apparecchi elettronici, detti volgarmente "macchinette" o ancora "slot": si trovano comunemente nei bar. Altri 14.455 euro, invece, sono "investiti" nel lotto, poco meno di 12.000 euro nel Supernalotto e 1.249 in Winforlide. Infine, poco più di 2.800 euro e 194 euro in, rispettivamente, "comma 7" ed Eurojackpot.

"Un dato allarmante, che è emerso dall’incontro tenutosi presso il nostro Comune con l’equipe regionale Piano GAP (Gioco d’Azzardo Patologico), l’Assistente ai Servizi Sociali Dott.ssa Caterina Busia e l’Assessore alla Cultura, Pubblica Istruzione e Sanità Dott.ssa Debora Tuveri - si legge in una nota social del Comune di Monti, guidato dal sindaco Emanuele Mutzu -. Il Disturbo da Gioco d’Azzardo (DGA) è una dipendenza comportamentale, ossia una dipendenza “senza sostanza”. L’assenza di sostanza, combinata a un’ampia offerta di gioco di facile fruizione, rendono questo disturbo socialmente accettabile e difficilmente riconoscibile, alimentando l’illusione che non si tratti di una vera e propria dipendenza. Il DGA compromette anche le capacità genitoriali".
 
"Per contrastare il fenomeno, il Piano Regionale sul gioco d’azzardo patologico (GAP), in ottemperanza alle disposizioni del Ministero della Salute, prevede la programmazione di eventi omogenei di prevenzione, cura e riabilitazione nei Servizi delle ASSL regionali. Più precisamente, in tutto il territorio regionale esistono 16 Servizi interni alle ASSL che si occupano del trattamento del DGA in modo del tutto gratuito e dove è possibile trovare un’equipe specializzata composta da psichiatra, psicologo, educatore, infermiere e assistente sociali", spiega il Comune montino.
 
Poi, ecco alcune informazioni utili per farsi aiutare: "Dal lunedì al venerdì, dalle 10:00 alle 16:00, è attivo anche il Servizio Numero Verde gratuito 800 760 077 di supporto per i giocatori e le famiglie in difficoltà, a cui è possibile rivolgersi per qualsiasi chiarimento, necessità, sostegno psicologico e di accesso al servizio territoriale più vicino. Durante l’incontro sono state poste le basi per la costruzione di azioni preventive da mettere in atto nel territorio".
 
Per il Comune di Monti, questo incontro è stato il primo passo per la costruzione di un intervento più strutturato. Di sicuro, i dati allarmanti non riguardano solo il paese montino, ma toccano tutta la comunità.