Da 399 giorni 20 ore 57 minuti 18 secondi questa testata è stata 'censurata' dal sindaco Nizzi per aver consultato i cittadini. Ecco i dettagli, o leggi le notizie secondo LUI.

Spesati orizzontale
OLBIAchefu - Personaggi e ritratti

Mario Cecè: l’amico delle hostess

Phone Doctor 1400

Olbia, 3 marzo 2019- Oggi vi voglio parlare di una persona speciale, che con i suoi modi gentili e le sue attenzioni è stato amico di molte assistenti di volo della compagnia aerea Alisarda.

Hostess della splendida compagnia di bandiera sarda, orgoglio tutto nostro, sardo, che oggi si chiama Air Italy, un nome seppure bello da pronunciare ormai diventato quasi estraneo. Già, un “corpo estraneo” per molti – prima di tutto per i nostri politici – da togliere come fosse un tumore da curare, specie ora che la compagnia aerea con base Olbia ha perso la gara d’appalto per la continuità territoriale della Sardegna.

Spesati article

Alisarda è stata una compagnia che ha visto vivere la mia giovinezza di timida assistente di volo -diventavo subito rossa e avevo la lacrima facile -che mi ha fatto crescere forte e addestrato a mantenere la calma nelle situazioni più difficili, ma anche a non perdere mai il senso pratico delle cose e la capacità di comprendere che la ruota prima o poi gira per tutti.

Avevo 22 anni quando sono entrata a far parte della grande famiglia, e non ero neanche la più giovane. Assunta a tempo indeterminato dopo un corso di sei lunghi mesi di addestramento per 46 nuovi assistenti di volo, a cui sarebbero seguiti altri corsi, nuovi ingressi, nuove assunzioni.

Era il 1989, stavo vivendo gli anni d’oro della compagnia e li ho vissuti tutti con i voli sempre pieni in estate, in un vortice di lavoro, divertimento, stanchezza e soddisfazioni, ma erano anche gli anni dei passeggeri al 100% ben educati, dove i buongiorno e i buonasera erano uno scambio di sorrisi e non un movimento di labbra a senso unico, il mio.

Erano i miei primi anni dei collant anche in estate e delle camicette a bandierina con le maniche che si stiravano bene solo se sul ferro da stiro ci posavi anche il bauletto da trucco pieno.

Erano gli anni della spensieratezza, dei voli in tutta Europa e non solo, degli equipaggi uniti. Ed erano gli anni in cui ho conosciuto per la prima volta Mario, per gli amici Mario Cecè, allora era un giovanotto anche lui. Questo vuole quindi essere un piccolo ringraziamento a una persona amica, sempre presente in aeroporto con il suo tipico camminare svelto e curioso dagli arrivi fino alle partenze e viceversa.

Un amico presente con modi gentili e garbati per assistere alle nostre partenze verso le solite destinazioni o per accoglierci affettuosamente ai tanti arrivi. Ebbene sì, Mario era l’amico delle hostess dell’Alisarda che è poi diventata Meridiana.

Veniva a scambiare due parole, darci un bacio sulle guance e a prendere la nostra valigia per accompagnarci alla macchina, o semplicemente a salutarci. A volte, quando era stanco di aspettare l’autobus, ci chiedeva un passaggio per tornare a casa. Mario ci ha conosciuto tutte per nome con una memoria da Pico della Mirandola.

L’altro giorno l’ho incontrato per caso e gli ho offerto un caffè, adesso che non lavoro più per la compagnia, non sapendo se ancora va a salutare le assistenti di volo, ho voluto domandarglielo di persona.

Mario Azzara vive da tantissimi anni a Olbia, padre teltese e madre di Cannigione, oggi ha 69 nove anni e ha due fratelli. “Un anno son andato in Germania 20 giorni a trovare mio fratello più grande, lui vive ad Hannover da tanti anni”.

Ho conosciuto Mario quando sua madre era ancora in vita, mi ricordo che lei prima di uscire gli faceva tante premurose raccomandazioni. Scomparsa 12 anni fa, da allora Mario non si allontana troppo dal quartiere dove vive, però in estate, con le belle giornate si sposta fino al centro storico per passeggiare sul lungomare.

Mario ha conosciuto tanti equipaggi della compagnia aerea Alisarda diventata poi Meridiana.

“Andavo in aeroporto con l’autobus a trovare Cristina di Milano, Patrizia, Valentina di Cagliari, Nicole, Katia, Giovanna di Roma, ma ora non ci vado più, non ci sono più quegli autobus e so che non ci sono più molte hostess.”

Già, molte di quelle assistenti di volo che Mario ha conosciuto – mi ha fatto tantissimi altri nomi che ora non ricordo – non ci sono più: alcune di loro sono andate in pensione, altre sono finite stritolate nella morsa dei trasferimenti, altre dei licenziamenti.

Prink 1400
Studio dentistico Dottoresse Satta Olbia 1540
Phone Doctor riparazione smartphone tablet olbia sardegna via mameli damasco assistenza vendita
Idea Service Noleggiare auto olbia cagliari noleggio lungo termine mezzi commerciali aeroporto
Commenti


Virali

Rally vermentino 2019
In Alto