Da 1018 giorni 13 ore 19 minuti 21 secondi questa testata è stata 'censurata' dal sindaco Nizzi per aver consultato i cittadini. Ecco i dettagli, o leggi le notizie secondo LUI.

Geasar winter 2020 1400
Cronaca Sardegna

Sardegna, carne suina: ancora allarme Trinchinella

Brili immobiliare 1400

Olbia, 20 febbraio 2020 – E’ ancora allarme in Sardegna per la Trichinella. Si tratta di una  malattia che si trasmette dagli animali all’uomo, e che viene causata da vermi.

La diffusione di questo parassita  è riscontrabile negli animali selvatici sia carnivori che onnivori (mammiferi, uccelli e rettili), e nei suini, cavalli ed altri animali domestici. L’uomo contrae l’infestione attraverso il consumo di carne infestata consumata sia  cruda, che poco cotta. Questa malattia  è ritenuta essere di vitale importanza per  la salute pubblica e per l’economia, tanto da influenzare il commercio degli animali e dei loro prodotti. E’ stata infatti  inserita nella lista dell’O.I.E (Organizzazione mondiale della Sanità animale)  tra le  malattie animali più importanti.

Spesati article offerte 300

Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità (O.M.S), la trichinellosi colpisce a livello mondiale 10 milioni di individui, la gran parte dei quali in Asia (Cina e Sudest Asiatico). La principale fonte di infestazione è rappresentata da carne suina e dai suoi  derivati

A quanto pare le autorità sanitarie sarde ne hanno riscontrato la presenza dopo l’abbattimento di  alcuni  suini  allo stato brado lo scorso  14 febbraio, a Orgosolo. L’ultimo caso  riscontrato in terra sarda  risale al 2 gennaio scorso ad Oliena,  abbattendo un cinghiale.

Si attendono ora gli esiti degli esami di laboratorio  da parte dell’Istituto zooprofilattico sperimentale che attesterebbero che le campagne di Orgosolo  risultano essere tra le zone più colpite dalla Trichinella.

Le autorità sanitarie dell’Isola rinnovano l’allerta massima invitando  i consumatori ad acquistare sempre carni certificate, e provenienti da allevamenti regolari  che vengano sottoposti ai dovuti controlli igienico sanitari. E’ tempo di diffidare  dei prodotti di salumeria  di produzione casalinga in cui gli animali macellati non vengano preventivamente sottoposti ai controlli della Trichinella, prima del loro consumo.

La Commissione europea ha rilevato progressi nella lotta alla peste suina africana in Sardegna. Qui la malattia risulta essere endemica da 40 anni.

Non è mai da sottovalutare il problema dei suini illegali allo stato brado, anche se risulta essere notevolmente migliorato negli ultimi mesi.

Casi sospetti e comportamenti illegali legati alla macellazione e commercio delle carni suine rimangono tra i più validi deterrenti per il dilagare della malattia.

Nel dubbio sulla genuinità di una salsiccia,  una bella insalata non potrà che giovare alla nostra  salute!

Studio Dentistico Satta orizzontale
Studio dentistico Dottoresse Satta Olbia 1540
Commenti

Virali

In Alto