Da 1022 giorni 16 ore 40 minuti 38 secondi questa testata è stata 'censurata' dal sindaco Nizzi per aver consultato i cittadini. Ecco i dettagli, o leggi le notizie secondo LUI.

Superprice 1400
Cronaca Olbia

Olbia: Sanguinetti festeggia i 20 anni di episcopato

Una lettera pastorale sui temi più importanti

Brili immobiliare 1400

Olbia, 05 Aprile 2017 – Venti anni di episcopato e ben 11 alla guida della Diocesi di Tempio-Ampurias: questa Pasqua di Resurrezione, per il Vescovo Sebastiano Sanguinetti, è molto speciale tanto da spingerlo a consegnare alla comunità diocesana una lettera pastorale molto sentita. La lettera verrà consegnata ufficialmente questo venerdì, ma intanto si può anticipare il titolo e dunque l’argomento: “I poveri interpellano la nostra chiesa”. Argomento di stretta attualità che interroga non solo la comunità cattolica, ma l’intera società in tutte le sue componenti laiche, istituzionali, religiose e atee.

Più che un bilancio vuole essere indicazione della mappa che ha guidato questo episcopato e, con esso, il cammino della Diocesi in questi anni e che vedrà ulteriore incremento nel prossimo futuro – si legge in un comunicato stampa ufficiale -. L’orizzonte dentro il quale si muove la lettera, breve nell’estensione, ma densa di preoccupazione pastorale, è la precedente, intitolata “Siamo membra gli uni degli altri” del 2014, che può essere definita la “magna carta” dell’azione del Vescovo Sanguinetti. La nuova lettera si concentra su un’emergenza dalle proporzioni impensabili: quella della povertà, dell’emarginazione, del disagio economico, sociale e morale del territorio”.

Spesati article offerte 300

Lo sguardo di monsignor Sanguinetti, in questi anni di epsicopato, ha toccato i bisogni più intimi e i problemi più gravi della comunità a cominciare dalla crisi economica che dura da circa 10 anni, senza dimenticare le due alluvioni che hanno devastato Olbia.

Proprio le due alluvioni sono state, da una parte, un formidabile banco di prova della capacità della chiesa locale di farsi prossima ai bisogni della gente e, dall’altra parte, hanno anche indicato una rotta dalla quale la Diocesi non può più deragliare. La ricca esperienza fatta, e le numerose iniziative poste in essere sono un patrimonio che devono diventare sempre più sensibilità comune e partecipata nella comunità diocesana.Poveri, anziani soli, disoccupati, disagio giovanile, immigrati regolari e non, vittime di violenza, soprattutto donne e bambini … sono le grida che si alzano e che non possono rimanere inascoltate. Il Vescovo invita tutti i fedeli a farsi parte attiva nell’ascolto di queste grida e nella possibile risposta condivisa“, conclude il comunicato della diocesi.

 

Studio Dentistico Satta orizzontale
Studio dentistico Dottoresse Satta Olbia 1540
Commenti

Virali

Superprice 1400
In Alto