Connect
To Top

Corsica Sardinia Ferries Elba navi gialle golfo aranci sardegna olbia


ottimax olbia brico volantino offerte gennaio 2018
Solarsi bollette fotovoltaico olbia

Olbia: scarcerati tre presunti terroristi

I tre ai quali è stata concessa la scarcerazione immediata sono figure di  secondo piano.

Olbia, 13 Gennaio 2017- Sono stati  scarcerati tre presunti terroristi della cellula sarda Al Quaeda :  M.S., Z. A. e M. N. I primi due hanno la residenza ad Olbia. La Corte d’Assise di Sassari, ha accolto le richieste dei difensori, a cui ha aderito anche il pubblico ministero, che ne ha disposto l’immediata scarcerazione. I tre ai quali è stata concessa la scarcerazione immediata sono figure di  secondo piano. Questo aspetto è stato fondamentale per la decisione dei giudici che hanno fissato la revoca cautelare.

E’ stata invece respinta la richiesta di scarcerazioneper gli elementi ritenuti piùpericolosi a partire dall’Imam H. M.Zulkifal. L’operazione della Dda di Cagliari e della Digos della questura di Sassari  si  era conclusa con l’arresto di undici presunti terroristi pachistani accusati di far parte della cellula sarda di Al Qaeda, tutti detenuti da quasi tre anni nel carcere di Bancali. Il procedimento penale andrà avanti sino alla prossima primavera. E’ prevista infatti la conclusione dell’ istruttoria dibattimentale che sta impegnando,dall’ottobre del 2016,  le parti e i giudici della corte di Assise di Sassari, presieduta da Pietro Fanile.

Sono servite sedici udienze per poter ricostruire la genesi della presunta cellula terroristica che aveva fondato le sue radici a Olbia, dove S. W. K. aiutato  dai  suoi familiari gestivano una attività commerciale che, stando alla tesi dell’accusa, aveva distinti obiettivi: la raccolta di fondi illegali per il  sostegno della comunità mediorientale, soldi destinati al finanziamento delle scuole in Pakistan., col fine di insegnare il  Corano. La copertura per il traffico di immigrati clandestini e,infine, obiettivo  gravissimo  sostenuto dall’accusa,  la  pianificazione di diversi attentati in Pakistan, il più grave dei quali, quello contro un mercato pubblico a Peshwar, nell’ottobre 2009, quando persero la vita centinaia di persone tra i quali decine di bambini.

 


Solarsi bollette fotovoltaico olbia acconto zero
Studio dentistico Dottoresse Satta Olbia
ottimax olbia brico volantino offerte gennaio 2018

More in Cronaca Gallura

ottimax olbia brico volantino offerte gennaio 2018
apertura prenotazioni sardinia ferries estate 2016
ASPO trasporti olbia
CHIUDI
CLOSE