sabato, 24 luglio 2021

Informazione dal 1999

Politica

Vivere Olbia su concessioni balneari: ecco di cosa si tratta

Le idee della lista Civica "Vivere Olbia"

Vivere Olbia su concessioni balneari: ecco di cosa si tratta
Vivere Olbia su concessioni balneari: ecco di cosa si tratta
Olbia.it

Pubblicato il 22 maggio 2021 alle 17:46

condividi articolo:

Olbia. La Lista Civica “Vivere Olbia” a sostegno del candidato a Sindaco Augusto Navone continua il proprio impegno a sostegno dei cittadini, delle imprese e dei lavoratori. In merito alla questione delle concessioni balneari la nota stampa di Vivere Olbia dichiara: "è doveroso intervenire ancora una volta per difendere tutti i lavoratori del settore e le loro famiglie. In questi anni, infatti, l’amministrazione comunale di Olbia ha prodotto solo incertezze e preoccupazioni. Il tutto con grave danno all’economia dell’intero settore turistico e imprenditoriale del nostro
territorio. Per questi motivi su tali punti non possono esserci incertezze e singole posizioni personali poco lucide e sensate".

Prosegue la lista Civica: "Il nostro programma prevede senza alcuna esitazione la nostra posizione favorevole all'estensione delle concessioni balneari fino al 2033 e tutto ciò che può essere utile alla salvaguardia dei diritti dei nostri cittadini.
Ci teniamo anche a sottolineare che il 90% delle concessioni demaniali sul territorio di Olbia sono a conduzione familiare e sono di 200/300 mq. Per detti motivi i grandi sacrifici portati avanti con grande fatica dai singoli imprenditori meritano il dovuto rispetto e le giuste considerazioni. Per questo non possiamo tollerare che su certi aspetti si crei confusione e poca chiarezza. È bene evidenziare che il fatturato che viene generato in estate non è mai garanzia di un inverno sicuro. Infatti, le spese di gestione sono lievitate insieme ai costi per il canone demaniale, aumentato dal Governo Conte di ben 7 volte rispetto al valore precedente. Di questi problemi reali bisogna tenerne conto senza grilli per la testa. Bisogna vivere Olbia insieme ai veri problemi dei lavoratori e alle loro singole difficoltà quotidiane. La politica ha il compito di tutelare queste realtà e non di creare ostacoli e mille difficoltà aggiuntive. Per questo ogni singola dichiarazione deve essere pensata e ragionata in funzione del bene
collettivo".

Continua la lista Vivere Olbia: "Ricordiamo, altresì, la nostra volontà ferrea di inserire nel programma della grande coalizione anche la rivisitazione del pul, portando maggiori servizi in spiaggia e rendendola accessibile alle persone diversamente abili. Il nostro obiettivo sempre da programma elettorale è il conseguimento della bandiera blu al quale abbinare una campagna marketing del territorio a livello internazionale. Il tutto anche in considerazione dell’allungamento della pista dell’aeroporto di Olbia che consentirà ai grossi aerei di lungo raggio di atterrare direttamente nella nostra città. Proporremo, altresì, un programma di educazione ambientale e servizi, fornendo a tutto il litorale olbiese la linea wifi gratuita in spiaggia, per consentire anche in vacanza e sotto l’ombrellone lo smart working. Questo è quello che proponiamo come parte del nostro programma senza alcuna esitazione e senza alcun ripensamento. Vivere Olbia vuole essere la garante di queste idee chiare e concrete. Vivere Olbia vicino alla gente", conclude la nota stampa della grande coalizione.