Da 635 giorni 21 ore 54 minuti 44 secondi questa testata è stata 'censurata' dal sindaco Nizzi per aver consultato i cittadini. Ecco i dettagli, o leggi le notizie secondo LUI.

Edilmass orizzontale
Cronaca Olbia

Tempio, scoperta finta associazione: era una tavola calda

Spesati orizzontale offerte

Tempio Pausania, 16 ottobre 2018 – La Guardia di Finanza sta effettuando, sul territorio, diversi controlli ai cosiddetti “enti non commerciali”. Durante questa attività, le Fiamme Gialle di Tempio Pausania hanno scoperto un’associazione dilettantistica sportiva che, in realtà, operava esclusivamente come bar/tavola calda.

“Nel corso di un’attenta attività di monitoraggio nell’ambito degli “enti non commerciali”, le Fiamme Gialle tempiesi hanno posto la lente di ingrandimento nei confronti delle Associazioni Sportive Dilettantistiche, quale categoria in particolare ascesa nel corso degli ultimi anni”, spiega la Guardia di Finanza in una nota stampa.

Morostesa 2019

“Attraverso i numerosi appostamenti effettuati dai militari presso il luogo individuato, è da subito saltato all’occhio un copioso flusso di clientela che entrava ed usciva quotidianamente dall’esercizio commerciale, tale da rendere altamente plausibile il buon andamento dell’attività economica, e confutando, pertanto, l’esistenza stessa dell’associazione come “ente no profit” – continua il comunicato -. La successiva procedura di accesso dei Finanzieri presso i locali dell’A.S.D. ha così portato alla luce un vero e proprio locale adibito all’accoglienza della clientela, ove veniva esercitata in via esclusiva l’attività di somministrazione di alimenti e bevande, tipica della natura commerciale di un bar/tavola calda, in luogo, invece, di quanto stabilito nell’atto costitutivo e nello Statuto di ente associativo non commerciale”.

Secondo i finanzieri tempiesi, la scelta di ricorrere a quella particolare natura giuridica, che è soggetta a un regime fiscale agevolato, avrebbe avuto “come fine ultimo proprio quello di sottrarsi ai vari obblighi contabili e tributari che gravano sulle attività commerciali ordinarie di quel settore”.

“Sulla scorta di tali incontrovertibili evidenze, con l’ausilio della documentazione fiscale acquisita e dalle evidenze emerse sulle banche dati in uso al Corpo, i militari hanno provveduto ad una puntuale ricostruzione del volume di affari generato dall’attività posta in essere, recuperando a tassazione complessivamente oltre 400mila Euro di ricavi non dichiarati e circa 45.000 Euro di I.V.A. non versata nelle casse dell’Erario”, concludono le Fiamme Gialle.

Geasar Aeroporto Olbia destinazioni 2019 londra verona amsterdam barcellona 1400
Studio dentistico Dottoresse Satta Olbia 1540
Phone Doctor riparazione smartphone tablet olbia sardegna via mameli damasco assistenza vendita
Commenti


Virali

Morostesa
In Alto