Da 661 giorni 4 ore 30 minuti 1 secondo questa testata è stata 'censurata' dal sindaco Nizzi per aver consultato i cittadini. Ecco i dettagli, o leggi le notizie secondo LUI.

Spesati orizzontale pellet
Cronaca Sardegna

Sardegna: dopo 40 anni si pente e restituisce 10 kg di sabbia e conchiglie

Spesati orizzontale offerte

Cagliari, 15 ottobre 2019 “È una goccia insignificante in mezzo al mare ma è un segnale incoraggiante” così è scritto sulla pagina Facebook “Sardegna rubata e depredata” da  35.095 follower seguita dagli operatori alla sicurezza dell’aeroporto di Elmas, al termine dell’importante annuncio di recupero di 10 kg di sabbia e conchiglie dopo ben 40 anni.

L’operazione è stata organizzata in risposta ad un messaggio di  pentimento da parte di una signora che vive stabilmente a Milano:  la signora, sposata con un sardo, nei lontani anni Ottanta, prima di ripartire dalle vacanze aveva portato con sé dieci chilogrammi di sabbia e conchiglie asportate da una spiaggia in provincia di Oristano.

Spesati article pellet

Dopo quarant’anni, grazie anche alle numerose campagne di sensibilizzazione portate avanti dalla Regione Sardegna, da tutti gli operatori per la salvaguardia e la tutela dell’Ambiente, dagli organi di stampa e non ultimo dall’attivissimo gruppo di “Sardegna rubata e Depredata” la signora ha deciso di restituire ciò che tanto tempo fa aveva raccolto per ricordo prima di lasciare l’isola.

“Buongiorno, sono una Signora di Milano sposata con un sardo. Mi sento infinitamente in colpa perché ho in casa dei vasi di vetro con sabbia e conchiglie raccolte in Sardegna. Parlo degli anni 80, …. allora non si aveva l’impressione di fare una cosa scorretta. In quegli anni frequentavo San Giovanni di Sinis e la costa Ovest della vostra Isola. Ora io vorrei tanto riportarli al loro posto ma non saprei come fare.”

Questo era il  messaggio che ha dato il via all’operazione di recupero e restituzione dei 10 kg di sabbia e conchiglie.

L’annuncio  della lieta notizia su  FB, datato 14 ottobre, è apparso anche sulle pagine del Corriere della Sera di oggi 15 ottobre.

Gli operatori dell’aeroporto di Elmas hanno provveduto al recupero  della sabbia e delle conchiglie. Grazie alla consulenza di un geologo che ha permesso di individuarene l’esatta provenienza, e grazie all’aiuto di alcuni attivisti che collaborano con loro, domenica tutte le conghiglie e la sabbia sono state finalmente “liberate” nel loro mare di Is Arutas.

“Con l’aiuto di alcuni attivisti che collaborano con noi, oggi, dopo 40 anni di esilio forzato, la maggior parte del materiale è finalmente tornato a casa.”

Un annuncio importante che speriamo dia seguito ad altre nuove restituzioni come queste che ormai consideravamo impossibili.

Geasar Aeroporto Olbia destinazioni 2019 londra verona amsterdam barcellona 1400
Studio dentistico Dottoresse Satta Olbia 1540
Phone Doctor riparazione smartphone tablet olbia sardegna via mameli damasco assistenza vendita
Commenti


Virali

Morostesa
In Alto