Da 899 giorni 14 ore 7 minuti 58 secondi questa testata è stata 'censurata' dal sindaco Nizzi per aver consultato i cittadini. Ecco i dettagli, o leggi le notizie secondo LUI.

Spesati orizzontale offerte
Cronaca Sardegna

Sardegna, case di riposo: i NAS in tre strutture

DoubleTree by Hilton hotel ristorante Olbia 1400

Cagliari, 29 aprile 2020- Riflettori accesi su tutte le case di riposo della Sardegna, dopo gli episodi di contagio in alcune strutture per anziani dell’Isola. Nel cagliaritano in questi giorni i Carabinieri del Nas, Nucleo Anti Sofisticazioni  e Sanità hanno effettuato i controlli  a Quartu Sant’Elena prersso “Villa Lavinia”, a Sinnai presso”Villa Giovanna” ed infine ad Assemini dove è stata controllata “Residenza Vittoria”. Tutte le strutture non sono legate alle vicende dei  contagi Covid-19 e non sono accreditate in Regione.

A Quartu il sindaco ha firmato un’ordinanza di allontanamento degli anziani e i dipendenti di “Villa Lavinia”. La stessa infastti, secondo le indagini  del Nas era priva delle necessarie autorizzazioni.

Studio Dentistico Satta 300

A Sinnai, presso “Villa Giovanna” destinata a 24 persone è stato riscontrato il sovraffolamento con 65 anziani. Per la struttura in corso di ampliamento e ristrutturazione sono state emesse alcune ordinanze sindacali: entro 90 giorni dovrà essere ridimensionata la capienza, fino al termine della ristrutturazione e dopo le necessarie autorizzazioni.

Ancora irregolarità ad Assemini presso la “Residenza Vittoria” aperta lo scorso novembre: qui è stato richiesto lo sgombero immediato. I Nas hanno riscontrasto che la struttura oltre a non avere i permessi, è prima di requisiti organizzativi e strutturali essenziali come per esempio il mancato all’allaccio alla rete idrica. La struttura come riporta Ansa Sardegna utilizzava l’acqua proveniente da un pozzo non potabile. La prima ispezione a

Nella struttura di Assemini, “Residenza Vittoria” i Nas fecero una prima ispezione agli inizi di gennaio, vennero richieste tutte le documentazioni e le autorizzazioni., ma queste arrivarono solo in parte: mancavano i documenti relativi all’approvvigionamento idrico eal servizio mensa. Venne inoltre inviati gli accertamenti con l’Assl di Cagliari.

Lo scorso mese di marzo, a seguito di un nuovo controllo da parte dei Nas e Sian, venne riscontrato che tutti gli operatori erano sprovvisti di dispositivi di protezione individuale. Nell’occasione venne fatta analizzare l’acqua  risultata non conforme per il consumo umano, venne quindi sospeso con un’ordinanza a tempo indeterminato l’attività di preparazione e somministrazione dei pasti.

Il 24 aprile con apposita ordinanza il sindaco di Assemini  ha imposto ai proprietari della struttura l’adozione di un idoneo sistema di approvvigionamento idrico è inoltre scattata la chiusura della struttura.  Entro dieci giorni dalla data di emissione della notifica dovra essere effettuato lo sgombero degli ospiti.

Studio Dentistico Satta orizzontale
Studio dentistico Dottoresse Satta Olbia 1540
Commenti

Virali

iRiparo Olbia dieffe 1400 domenico castaldo
In Alto