Da 1019 giorni 16 ore 51 minuti 6 secondi questa testata è stata 'censurata' dal sindaco Nizzi per aver consultato i cittadini. Ecco i dettagli, o leggi le notizie secondo LUI.

Geasar winter 2020 1400
Cronaca Olbia

Olbia. Sanità al collasso, Fp Cgil: “Necessaria autonomia Gallura”

Brili immobiliare 1400

Olbia, 18 marzo 2018 – Si torna a parlare di sanità in Gallura e lo si fa con Luisella Maccioni, Segretaria territoriale della Funzione Pubblica Cgil.

Ormai è diventato un ricorrente narrare le disfunzioni della Sanità Gallurese, si va dalle immense liste di attesa alle vacanze organiche, dalle discussioni sulla sparizione della neonatologia – scrive Luisella Maccionialle problematiche dei pronto soccorso galluresi ed infine come un fulmine a ciel sereno tutti comprendiamo che la ex Asl gallurese è un bel ricordo (come l’autonomia politica del territorio) ma è un piccolo anello all’interno della vasta ed elefantiaca Ats Sardegna, che opera con logiche proprie, quasi sempre accentranti, e che lancia fortissimi segnali su come deve essere governata la così detta “Area Socio Sanitaria” n.2 seguendo il luminoso esempio della riorganizzazione delle Provincie Sarde e cioè un satellite di Sassari e della Provincia di Sassari e lo si comprende con la
nomina del nuovo Direttore della Assl“.

Spesati article offerte 300

Secondo la segretaria territoriale Maccioni è necessario ridare forza dignità politica e sociale alla Gallura, il cui comparto sanitario sta soffrendo. “È evidente per tutti che la Sanità gallurese non è mai stata in crisi come in questo periodo: carenze di organico in tutti i servizi, difficoltà nel programmare e nel trovare nuove assunzioni (anche precarie), dipendenze burocratiche verso l’Ats anche per il semplice acquisto di un “cerotto”, blocco della contrattazione sindacale e imposizione di regimi orari improponibili nel nostro territorio e infine svuotamento di competenze e di funzioni. Quella “Svolta” evocata dalla Regione Sardegna non è neanche ai blocchi di partenza qui in Gallura“, sottolinea la segretaria Cgil.

La chiave? Secondo Maccioni è necessaria, anzi fondamentale, l’autonomia del Nord-Est della Sardegna. “Noi insistiamo: per dare risposte concrete bisogna rilanciare l’idea di autonomia politico/organizzativa della Gallura all’interno di una rivisitazione di quanto finora, improvvidamente, è stato costruito con le Riforme delle Autonomie Locali e della Sanità, rivalutando e potenziando il sistema pubblico attraverso la semplice messa in discussione di alcuni cardini centralisti che sono alla base della “nuova” Regione. Una operazione che deve vedere tutte le forze politiche, sindacali e sociali galluresi unite nella predisposizione di una vertenza territoriale che metta al centro l’esigenza di territorializzare le risorse per dare risposte concrete ai bisogni delle popolazione, ma soprattutto per riavvicinare i servizi pubblici al cittadino“, conclude Maccioni.

Studio Dentistico Satta orizzontale
Studio dentistico Dottoresse Satta Olbia 1540
Commenti

Virali

In Alto