Da 1017 giorni 9 ore 32 minuti 37 secondi questa testata è stata 'censurata' dal sindaco Nizzi per aver consultato i cittadini. Ecco i dettagli, o leggi le notizie secondo LUI.

Spesati orizzontale offerte
Cronaca Gallura

Rimozione non conforme della poseidonia: scattano le multe

DoubleTree by Hilton hotel ristorante Olbia 1400

Olbia, 15 Giugno 2015 – Dallo scorso 9 giugno fino ad oggi i militari della Capitaneria di Porto di Olbia sono stati impegnati in un’operazione volta alla verifica del rispetto della normativa riguardante la pulizia degli arenili, con particolare riguardo alla rimozione della posidonia oceanica, specie, quest’ultima, fondamentale per l’equilibrio dell’ambiente marino.

Le foglie di Posidonia Oceanica che si spiaggiano durante la stagione invernale a causa delle mareggiate evitano il fenomeno dell’erosione costiera e la loro indiscriminata rimozione, spesso motivata da esigenze di carattere estetico, può provocare gravi pregiudizi all’ecosistema costiero.

Studio Dentistico Satta 300

In particolare, durante le consuete attività di vigilanza lungo la costa di giurisdizione e grazie ad una segnalazione, sono state individuate, a ridosso della linea di delimitazione del demanio marittimo di Cala d’Ambra del Comune di San Teodoro, due mezzi meccanici pesanti, uno dei quali cingolato il cui utilizzo è espressamente vietato.

Fin dai primi accertamenti è risultato chiaro che i due mezzi fossero stati utilizzati per la pulizia dell’arenile dalla Posidonia, anche alla luce delle tracce rinvenute sulla sabbia.
Immediatamente sono scattate le operazioni di indagine volte all’identificazione dei due mezzi, privi di targhe e matricole, e all’individuazione del responsabile.

Dalle verifiche esperite dal personale della Guardia Costiera ed in collaborazione con i colleghi del Corpo Forestale e di Vigilanza Ambientale, tale attività di rimozione è risultata essere stata autorizzata dal comune di San Teodoro, secondo le prescrizioni dell’Area Marina Protetta di Tavolara – Punta Coda Cavallo. A seguito dell’accertamento si è potuto constatare che non sono invece state rispettate tutte le prescrizioni inserite nell’autorizzazione, motivo per il quale è stato elevato un Verbale amministrativo per una somma di 1032 euro per la violazione punita dall’articolo 1164 del Codice di Navigazione.

L’attività di controllo in parola rientra nel servizio che il Corpo delle Capitaneria di Porto – Guardia Costiera rende al cittadino per la tutela dell’ecosistema e della flora marina, vigilando sulla corretta applicazione della normativa in materia ambientale. In vista dell’estate tali tipologie di controlli, unitamente ai controlli sui litorali ed in mare, verranno espletati con sempre maggiore frequenza per consentire l’ottimale fruizione della stagione estiva a tutti i cittadini.

(in copertina: poseidonia oceanica)

Studio Dentistico Satta orizzontale
Studio dentistico Dottoresse Satta Olbia 1540
Commenti

Virali

In Alto