venerdì, 22 ottobre 2021

Informazione dal 1999

Cronaca, Bianca

Padru, discariche a cielo aperto: ecco la pulizia delle aree pubbliche

Le dichiarazioni del primo cittadino Idini

Padru, discariche a cielo aperto: ecco la pulizia delle aree pubbliche
Padru, discariche a cielo aperto: ecco la pulizia delle aree pubbliche
Olbia.it

Pubblicato il 11 ottobre 2021 alle 13:08

condividi articolo:

Padru. Il sindaco di Padru, Antonello Idini e l'Assessora all'Ambiente Stefania Satta, hanno comunicato il lavoro degli operai - riguardante la pulizia dei terreni pubblici - in località Trattesa. Così si legge nella nota pubblicata sulla pagina Facbook del Comune: "Con il grande aiuto del cantiere "Lavoras" e degli operai, si sta facendo un importante lavoro di ripristino, ripulendo dai rifiuti aree pubbliche, oggetto, nel corso degli anni, dell'incività delle persone che li hanno trasformati in delle vere e proprie discariche a cielo aperto. Non avete idea di tutto quello che è stato trovato ed è doveroso dire che, se non ci fosse stata l'opportunità del "cantiere lavoras", il Comune avrebbe dovuto spendere ingenti somme dal Bilancio Comunale, andando a gravare sui cittadini".
 
"Per questo motivo è fondamentale il richiamo al senso civico e al rispetto dell'ambiente da parte di ognuno di noi. Chi riversa i propri rifiuti nel terreno non è degno di essere chiamato cittadino, allo stesso modo di coloro che vedono e sanno e non segnalano alle autorità competenti. Vale anche la pena ricordare che i rifiuti non devono essere abbandonati nemmeno nei propri terreni privati, perché l'ambiente è uno solo e come tale va rispettato. Quello che vedete nelle foto è un tratto della località di "Trattesa", recentemente ripulito dagli operai del cantiere Lavoras. Il Comune offre un servizio molto importante in questo senso: la raccolta differenziata "porta a porta" e il ritiro degli ingombranti (elettrodomestici, ferro, ecc), chiamando direttamente il numero verde (800270323), sono strumenti fondamentali a disposizione dei cittadini per far sì che non sussistano situazioni come quelle della foto e per ottenere la massima percentuale nella premialità, i cui ricavi andranno ad abbattere il costo del servizio e, quindi, della tassa che ogni cittadino dovrà corrispondere", conclude il primo cittadino.