giovedì, 05 agosto 2021

Informazione dal 1999

Cronaca, Nera

Orso bruno uccide escursionista in una foresta

Uomo ucciso in una foresta della Slovacchia

Orso bruno uccide escursionista in una foresta
Orso bruno uccide escursionista in una foresta
Olbia.it

Pubblicato il 17 giugno 2021 alle 09:34

condividi articolo:

Slovacchia. Un’aggressione inaspettata quanto feroce, su un tranquillo sentiero di una foresta della Slovacchia. Questo è quanto sarebbe successo ad un uomo durante l'escursione, il giorno dopo la sua scomparsa. Il suo corpo sarebbe stato ritrovato con profonde ferite sul collo e sul viso e diverse ossa rotte. Oltre al 57enne, sarebbero stati trovati un coltello a serramanico e una mazza di legno. Ora l'autopsia ha mostrato chiaramente che l'uomo del comune di Liptovska Luzna, a circa 200 chilometri a nord-est del confine austriaco, è stato ucciso da uno dei grandi predatori, l'orso bruno. È probabile che sia il primo incontro con un orso in Slovacchia che è stato fatale per un essere umano. Un cittadino ha raccontato al giornale locale che ci sono molti orsi nei boschi circostanti e che il defunto aveva fatto la conoscenza dell’orso in passato, ma era sempre riuscito ad evitare un confronto. Il Ministero dell'Ambiente ha sottolineato che "l'incidente non dovrebbe essere utilizzato impropriamente per mettere in discussione la protezione delle specie di orsi bruni in Slovacchia, i tesori naturali del paese includono anche predatori come orsi, lupi e linci". Si stima, evidenzia Giovanni D'Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, che in Slovacchia vivano tra 1.200 e 1.600 orsi bruni. La maggior parte di loro si è stabilita nel centro montuoso del paese. Fortunatamente, gli incontri con le persone sono rari. A seguito dell'incidente, il ministero ha nuovamente invitato a prestare attenzione nella foresta.