Da 277 giorni 10 ore 30 minuti 1 secondo questa testata è stata 'censurata' dal sindaco Nizzi per aver consultato i cittadini. Ecco i dettagli.

Spesati orizzontale
approfondimenti

Olbia, Ztl in centro: le nostre domande al Sindaco e i documenti per i cittadini

Nomasvello Olbia 1085

Olbia, 08  maggio 2018 – Mentre i gruppi di mutuo aiuto dedicati alle multe della Ztl continuano nel loro lavoro di sostegno ai cittadini olbiesi, Olbia.it decide di mettere a disposizione della cittadinanza gli atti pubblici grazie ai quali è stato approfondito l’argomento, mettendo così  in luce le “ombre” che circondano la Zona a traffico limitato del centro storico.

Approfittiamo di questo “open data”, per rivolgere delle domande direttamente al sindaco Settimo Nizzi. Sarebbe graditissima una risposta (anche su altra testata giornalistica, non ci offendiamo).

Auchan black week canali 300

Le domande:

  1. Perché, al contrario di altri Comuni come ad esempio Alba, si è scelto di comunicare questa scelta con un paio di comunicati stampa a ridosso dell’avvio dell’attività sanzionatoria?
  2. Perché non è stato fatto, in questi lunghi mesi di Ztl “silente”, un Disciplinare per l’accesso nell’Area pedonale e nella Zona a traffico limitato? Se esiste: perché non è stato pubblicizzato?
  3. Perché non è stata fatta un’Informativa dedicata al trattamento dei dati personali ai sensi dell’articolo 13 del decreto legislativo 196 del 30/06/2003 per l’utilizzo dei dispositivi elettronici per la rilevazione delle violazioni al codice della strada? Se esiste, perché non è stata pubblicizzata?
  4. Perché i cittadini non sono stati informati a dovere sul periodo di pre-esercizio e su cosa questo avrebbe comportato nella fruizione del centro storico?
  5. Perché, considerando gli ampliamenti che la Ztl ha subito in un anno, non si è pensato di creare sin da subito una Sezione “Ztl” sul sito istituzionale del Comune di Olbia con tanto di delibere, ordinanze dirigenziali e mappe? Perché questa sezione è comparsa magicamente solo ad Aprile?
  6. Perché le mappe non sono state adeguatamente pubblicizzate (anche sui canali istituzionali) ben PRIMA dell’avvio dell’azione sanzionatoria, considerando che erano pronte dall’estate 2017 (almeno così si evince da quanto pubblicato sul sito istituzionale)?
  7. Perché nella domanda di autorizzazione al Ministero dei Trasporti c’è scritto che “i segnali di preavviso della Ztl saranno collocati sulle vie di adduzione ad una distanza di 50 metri“, ma nelle prime settimane di esercizio i cartelli erano a una distanza inferiore?
  8. Perché, se tutto è sempre stato in regola, i cartelli sarebbero stati “modificati” solo dopo le polemiche?
  9. Perché, nonostante l’autorizzazione del Ministero lo prescriva, non è stato installato il cartello che avverte della presenza di una telecamera che raccoglie dati personali? Tutte le Ztl italiane ce l’hanno: a Olbia vale una legge diversa?
  10. Parliamo delle persone disabili. Secondo il codice della strada e la stessa autorizzazione ministeriale, le persone disabili devono avere libero accesso alla Ztl: perché bisognava chiedere ogni volta l’autorizzazione?
  11. Tornando al pre-esercizio, quali sono le statistiche? I numeri del Valicar corrispondono a quelli della Polizia Locale che avrebbe dovuto presidiare costantemente per 30 giorni i sei varchi della Ztl? Se i numeri sono simili a quelli registrati il primo mese, com’è possibile che non si sia pensato a informare meglio la popolazione?
  12. Sempre parlando del pre-esercizio della durata di 30 giorni. Il Valicar è entrato in funzione a fine gennaio e il verbale di collaudo risale al 24 gennaio. Il pre-esercizio poteva essere fatto anche senza verbale di collaudo?

Ovviamente il problema non è la Ztl che, anzi, è un traguardo di civiltà in una città che vuole diventare turistica al 100%. Ciò che ci preme sottolineare è che se è vero che il cittadino deve pagare quando sbaglia, altrettanto vero è che anche gli enti pubblici dovrebbero per lo meno confrontarsi con i cittadini quando sono presenti problemi di questa portata e magari fare un mezzo passo indietro per correggere leggermente il tiro.

Ecco i documenti.

DELIBERA 18 DEL 2016 COMUNE DI ALBA

PROVVEDIM GARANTE PRIVACY 8 4 2010 (1)

ordinanza 2013 ZTL comune di Nuoro

Studio dentistico Dottoresse Satta Olbia 1540
Solarsi bollette fotovoltaico olbia acconto zero
Idea Service Noleggiare auto olbia cagliari noleggio lungo termine mezzi commerciali aeroporto
Commenti


Virali

Solarsì 1400
In Alto