Da 712 giorni 3 ore 44 minuti 4 secondi questa testata è stata 'censurata' dal sindaco Nizzi per aver consultato i cittadini. Ecco i dettagli, o leggi le notizie secondo LUI.

Sardinia Ferries
Cronaca Olbia

Olbia: volantinaggio anti-abortista “abusivo” in Ospedale

Spesati orizzontale offerte

Olbia, 14 gennaio 2020 –  “Norlevo, ellaone, ru-486: pillole di Erode, un genocidio legalizzato”, “pesticidi umani”, “aborto fai-da-te” e molto altro ancora: sono questi i testi di alcuni volantini anti-abortisti ritrovati oggi all’interno del Giovanni Paolo II.

Volantini dal contenuto fortemente colpevolizzante e decisamente fuori luogo in un nosocomio che – con forza e determinazione – rispetta la 194 in tutti i suoi aspetti: non solo diritto all’aborto in sicurezza ed empatia, ma anche diritto di scelta per la madre che decide di tenere il bambino, diritto al parto di anonimato e collaborazione fattiva con le associazioni Pro-Vita del territorio.

Spesati article pellet

Il volantinaggio è avvenuto questa mattina e a notarlo è stata una nostra lettrice che si trovava in ospedale per accompagnare un’amica.

La cittadina olbiese ha prima notato un volontario all’esterno dell’ospedale (dove il volantinaggio è possibile poiché è area pubblica), ma poi ha anche trovato all’interno – all’ingresso delle sale endoscopiche – alcuni volantini che erano stati lasciati nei luoghi in cui le persone attendono una visita o un famigliare.

Dalla Assl Olbia fanno sapere che l’azienda rispetta  Legge 194/78, che tutela il diritto della donna quando questa decide di non portare a termine una gravidanza, prevede che l’IVG sia consentita nei primi 90 giorni di gestazione (cioè dal primo giorno dell’ultima mestruazione), ad eccezione di particolari condizioni psico-fisiche; la legge prevede inoltre che debbano passare non meno di 7 giorni dalla compilazione del certificato all’esecuzione dell’intervento.

La Assl di Olbia è sensibile al calvario e al travaglio psicologico che deve affrontare una donna che decide di interrompere una gravidanza. Ogni donna che si affaccia in questo percorso viene accompagnata e rispettata in ogni sua fase e in ogni sua scelta.

Con il parto in anonimato, ad esempio, viene offerta la possibilità alla donne di partorire nelle strutture ospedaliere e affidare il bambino ai Pediatri, per poi, se nel frattempo la donna non cambia idea, darlo in affidamento.

Inoltre, dalla Assl precisano che tale volantinaggio non era autorizzato.

Il materiale è stato immediatamente rimosso.

Geasar Aeroporto Olbia destinazioni 2019 londra verona amsterdam barcellona 1400
Studio dentistico Dottoresse Satta Olbia 1540
Commenti


Virali

Prink 1400
In Alto