Da 738 giorni 4 ore 24 minuti 33 secondi questa testata è stata 'censurata' dal sindaco Nizzi per aver consultato i cittadini. Ecco i dettagli, o leggi le notizie secondo LUI.

Spesati orizzontale pellet
Eventi

Olbia, Vargiu: puntiamo sul turismo russo. Manifestazioni: torna Olbia Spring

Bacchus 1085

Olbia – Piange per le casse vuote Marco Vargiu. Piange in silenzio ovviamente perchè il suo obiettivo è quello di portare a casa dei risultati concreti. Sabato e domenica, come già anticipato, si svolgerà un interessante convegno rivolto agli operatori del settore turistico. Un convegno a costo zero per l’amministrazione che dovrebbe portare molto benefici al tessuto produttivo della città. In questa due giorni si parlerà di tutti quegli aspetti che possono portare un guadagno diffuso nonchè un incremento delle presenze. Tra gli argomenti principali spicca l’attenzione alle nuove tecnologie (vedi: booking on-line, social network), il marketing territoriale, l’informazione, l’attenzione al cliente.
Come dice lo slogan del convegno “L’accoglienza fa la differenza” e proprio per questo l’assesore comunale al Turismo Marco Vargiu sta spingendo molto per ottenere la certificazione per il turismo russo. Una sorta di “bollino di qualità” ufficiale rilasciato dalla Russia a tutte quelle città che accolgono in maniera particolare i turisti russi. In Gallura la presenza dei russi non è trascurabile: Porto Cervo sta diventando una piccola enclave, così come Porto Rotondo. Di conseguenza, intuendo l’importanza di questo mercato, Vargiu – coadiuvato dal sua braccio destro Lucialda Lombardi – si è messo all’opera per ottenere tale certificazione. “Sono convinto – ha dichiarato Vargiu – che solo gli stranieri salveranno il nostro turismo, non gli italiani”. Il perchè è ovvio. L’italiano ha pochi soldi in tasca, ferie rigide per via delle scuole e un solo desiderio: mare/sole/abbronzatura. Cosa, questa, che può ottenere facilmente in altre regioni italiane con un considerevole risparmio economico. Al contrario il turista straniero non cerca solo la spiaggia, ma anche tutto il resto: cultura, ambiente, sport, enogastronomia, divertimento.
Delizie della vita che Olbia può offrire 9 mesi l’anno (meteo permettendo). La dimostrazione? OlbiaSpring, la cui seconda edizione partirà il prossimo 25 Aprile. Il calendario ufficiale non è ancora stato reso noto ma possiamo dare qualche anticipazione:
– 25 Aprile, Nordic walking a Monte Pinu con l’ASD Sconfinando;
– 28 Aprile, Esposizione canina nazionale presso l’ex-Ippopark (sp 16 per Golfo Aranci) con il Gruppo Cinofilo Gallurese;
– 29 Aprile, Dimostrazione di soccorso in montagna al Castello di Pedres con il Corpo nazionale di Soccorso Alpino e Speleologico;
– 1 Maggio, Equitazione alle Saline con Olbia Horses
– 4 Maggio, Tavolara con l’Amp

Geasar Aeroporto Olbia destinazioni 2019 londra verona amsterdam barcellona 1400
Studio dentistico Dottoresse Satta Olbia 1540
Commenti


Virali

Prink 1400
In Alto