Da 431 giorni 1 ora 54 minuti 50 secondi questa testata è stata 'censurata' dal sindaco Nizzi per aver consultato i cittadini. Ecco i dettagli, o leggi le notizie secondo LUI.

Edilmass orizzontale
Politica Locale

Olbia, turismo: un piano strategico da 150.000 €

Bacchus 1085

Olbia, 05 settembre 2018 – Olbia come destinazione turistica: la città mette il turbo. Anzi, a mettere il turbo è l’Aspo, la municipalizzata gioiello del Comune olbiese guidata dal Presidente e Direttore generale Massimo Putzu.

L’Aspo ha infatti recentemente presentato un piano di sviluppo turistico del valore di 150 mila euro che, per l’annualità 2018/2019, diventano 183.000,00 €  con l’aggiunta dell’IVA.

Morostesa 2019

Nella delibera, la 348 del 30 agosto 2018, il Comune prende atto che “nello stesso programma è precisato che trattasi di un’ idea progettuale di massima i cui dettagli, delle varie attività da svolgere, saranno oggetto di specifiche indicazioni da concordare con l’amministrazione comunale“.

Vediamo, dunque, cosa dicono i documenti reperibili sull’Albo pretorio comunale.

Visto il Contratto di Servizio per l’affidamento “in house providing della gestione del Servizio informazione ed accoglienza turistica”, sottoscritto in data 12.10.2017. Visto l’art. 6 del suddetto contratto dove recita: “In aggiunta al Servizio di Informazione Turistica, è affidata all’A.S.P.O. S.p.A. anche l’attività di promozione del territorio […]. Per le annualità successive, sulla base di apposita/e proposta/e progettuale/i da A.S.P.O. S.p.A. ed approvata/e dalla Giunta Comunale, l’attività di promozione del territorio sarà oggetto di apposita previsione di spesa”. Per quanto premesso si propone alla Vs approvazione la prima fase del Programma di Sviluppo Turistico, nel quale vengono indicati alcuni degli strumenti necessari per attuare una parte del piano strategico al fine di consolidare la città di Olbia quale destinazione turistica in diversi periodi dell’anno“, spiega l’Aspo nella lettera che illustra il piano presentato all’attenzione della giunta Nizzi.

Quali sono gli strumenti necessari individuati dalla municipalizzata per attuare una parte del piano strategico? Il progetto presentato dall’Aspo li elenca uno ad uno nel “Capitolato“:

  • consulenza strategica;
  • piano di sviluppo;
  • sito web;
  • database fotografico (territorio, cultura,calendario eventi, offerta turistica);
  • database video (territorio, cultura, calendario eventi, offerta turistica);
  • database immagini drone;
  • consulenza grafico creativa (linguaggio unico al servizio dell’immagine coordinata);
  • gestione e manutenzione sito web;
  • gestione social.

A seguito di un’analisi relativa al tema “sviluppo turistico delle città di Olbia” emerge che la ricerca della meta turistica avviene prevalentemente online, utilizzando google o i social networks. L’esame dei flussi suggerisce che il numero di presenze straniere in Italia potrebbe essere ancora più consistente se l’offerta digitale fosse sviluppata allo stesso livello di quelle dei paesi leader europei, Francia, Spagna e Gran Bretagnascrive l’Aspo nel progetto -. (…) I siti dovranno essere “user e mobile friendly” e dovranno automaticamente adattarsi alle dimensioni dello schermo dal quale l’utente effettua la connessione“.

Dopo aver elencato tutta una serie di strumenti per lo sviluppo del piano nel medio-lungo periodo, l’Aspo scrive: “Per procedere in questa direzione è necessario dotarsi di strumenti che siano adeguati alle attuali necessità e a logiche/abitudini di fruizione dell’utenza da coinvolgere. Si ritiene necessario servirsi di professionalità consolidate che sviluppino e gestiscano gli strumenti, seguendo gli indirizzi in coordinamento, consentendo così un costante monitoraggio della reale efficacia delle azioni messe in campo e di calibrare la distribuzione delle risorse”.

“Sulla base del lavoro già svolto relativo alla costruzione del city brand, sarà necessario creare un database di contenuti multimediali che valorizzino tutte le potenzialità di cui dispone il nostro territorio e strutturare quei canali di diffusione che possano e debbano garantire la giusta esposizione dello stesso. Tutto questo servirà per strutturare una chiave stilistica attraverso cui lavorare alla costituzione di una “reputation” che porti Olbia ad essere riconosciuta per la sua vocazione naturale: una “destinazione turistica” di primaria importanza, non solo per il turismo balneare estivo, ma un luogo dove natura, cultura e divertimento si fondano per garantire un’offerta
turistica completa e variegata“, continua l‘Aspo.

Il progetto viene diviso dall’Aspo in queste fasi:

  • analisi mercato;
  • sviluppo dell’attuale concept “Hello Olbia” affinché consenta l’integrazione di tutte le comunicazioni promozionali comprese nel piano strategico “costituzione offerta turistica”;
  • creazione di un database di contenuti multimediali;
  • progettazione e sviluppo di piattaforme multimediali, ovvero un sito internet ufficiale della destinazione Olbia;
  • strutturazione e gestione canali social.

Consapevoli del fatto che vi sia la necessità di un periodo di incubazione, uno di monitoraggio e uno di consolidamento, si rende indispensabile ipotizzare un progetto di continuità che si sviluppi in un tempo in cui altre città hanno costruito basi solide per la crescita della propria economia turistica“, specifica l’Aspo.

Nel progetto è indicato anche il costo stimato: “Il budget necessario a copertura del progetto descritto è stato individuato analizzando modelli di sviluppo similari e rapportandolo al caso Olbia – si legge nel documento dell’Aspo -. Quota annua dei servizi pari a 150.000,00 esclusa IVA, quota relativa agli investimenti a carico dell’amministrazione comunale“.

Olbia in fiore 2019 1400
Studio dentistico Dottoresse Satta Olbia 1540
Phone Doctor riparazione smartphone tablet olbia sardegna via mameli damasco assistenza vendita
Commenti


Virali

Morostesa
In Alto