Da 127 giorni 17 ore 1 minuto 37 secondi questa testata è stata 'censurata' dal sindaco Nizzi per aver consultato i cittadini. Ecco i dettagli.

Euronics apertura
Politica Locale

Olbia, quote rosa in giunta. Ivana Russu: “Impugneremo la sentenza”

L’annuncio dei ricorrenti

Nomasvello Olbia 1085

Olbia, 31 agosto 2017 – Mancato rispetto delle quote rosa in giunta: il Tar ritiene inammissibile il ricorso e il Comune di Olbia esce vittorioso dall’aula del Tribunale amministrativo isolano. Le reazioni a questa decisione non sono mancate: mentre il sindaco Nizzi esprime tutta la sua soddisfazione, i ricorrenti – pur rispettando la decisione del giudice – sottolineano la loro perplessità.

A parlare un po’ per tutti è Ivana Russu, consigliera comunale del Partito democratico, ex assesora alla Sicurezza e firmataria del ricorso. “Fermo il doveroso rispetto nei confronti della decisione del TAR Sardegna, non possiamo che dirci stupite dalle motivazioni date alla sentenza che ha dichiarato inammissibile il ricorso – afferma la consigliera Ivana Russu in una nota stampa -. Il Tribunale, infatti, non ha neppure affrontato il merito della questione, ossia se nel Comune di Olbia sia tutelata la parità di genere imposta dalla legge, ma si è limitato ad affermare un principio singolare e isolato nel panorama della giurisprudenza nazionale: non solo le associazioni che non siano prettamente ed espressamente politiche, ma neppure le consigliere comunali né le semplici cittadine sono – ad avviso del TAR Sardegna legittimate a mettere in discussione la formazione della Giunta”.

“Al di là del fatto che viene da chiedersi CHI sia effettivamente legittimato secondo il TAR di Cagliari, questa decisione ci pare contraria a tutte quelle che hanno affrontato la materia e che, prima di proporre il ricorso, erano state prese in esame: la legittimazione delle cittadine di sesso femminile a impugnare la lesione delle “quote rosa” è comunemente e pacificamente ammessa (anche dal Consiglio di Stato). A maggior ragione è ammessa in tutta Italia l’azione delle consigliere comunali (e dei loro omologhi di sesso maschile) che, per mandato, sono tenute al controllo sull’attività della giunta – conclude l’esponente del Pd olbiese -. Per questi motivi intendiamo andare avanti nella battaglia che abbiamo avviato e impugnare il prima possibile questa sentenza“.

Idea Service Noleggiare auto olbia cagliari noleggio lungo termine mezzi commerciali aeroporto
Studio dentistico Dottoresse Satta Olbia 1540
Commenti


ASPO orizzontale
In Alto