Da 604 giorni 21 ore 56 minuti 44 secondi questa testata è stata 'censurata' dal sindaco Nizzi per aver consultato i cittadini. Ecco i dettagli, o leggi le notizie secondo LUI.

Spesati orizzontale
Eventi Olbia

Olbia, protezione civile: tutti in piazza con “Io non rischio”

Nomasvello Olbia 1085

Olbia, 10 ottobre 2019 – Per i prossimi giorni  12 e 13 ottobre, è atteso ad Olbia l’arrivo di numerosi   volontari della protezione civile.

Stavolta però non si tratterà di un’emergenza ambientale ma di   un evento che coinvolgerà  le Istituzioni e il mondo della ricerca scientifica. Per l’occasione  volontari e volontarie di protezione civile allestiranno punti informativi nell’ambito della campagna nazionale di sensibilizzazione “Io non rischio”. Nelle principali piazze italiane,  verrà diffusa  la cultura della prevenzione e sensibilizzare i propri concittadini sul rischio sismico, sul rischio alluvione e sul maremoto.

Spesati article

L’appuntamento nella nostra Olbia è previsto  in piazza Elena di Gallura dove oltre al punto informativo,  i volontari inviteranno  i cittadini ad un appuntamento speciale. Sabato 12 ottobre dalle ore 18.00 vari artisti si esibiranno sul palco di piazza Elena di Gallura tra  dibattiti, interviste, proiezione di filmati e immagini collegati al mondo della Protezione Civile e alla prevenzione del rischio idrogeologico.

Tra gli ospiti della serata, la scuola di musica cittadina “Sonos”, il gruppo gospel di Pina Muroni, la scuola di danza di Mavi Careddu, il cabarettista  Giuseppe Masia e la cantante Alessia Sotgiu.

 La campagna informativa “Io non rischio”, giunge quest’anno alla sua nona edizione, e aprirà la prima “Settimana nazionale della protezione civile”. Ci saranno quindi 7 giorni di eventi ed iniziative a livello nazionale e locale in cui i cittadini italiani potranno conoscere più da vicino il Servizio nazionale della protezione civile.

Domenica 13 ottobre prossimo, è stata  dichiarata la giornata internazionale per la riduzione dei disastri naturali dall’Organizzazione delle Nazioni Unite, e sarà proprio il Capo Dipartimento della protezione civile Angelo Borrelli a dare ufficialmente il via alla Settimana visitando alcune piazze della campagna “Io non rischio”.

Quest’anno saranno coinvolti in questa iniziativa oltre 5.000 volontari e volontarie appartenenti a 750 realtà associative, tra sezioni locali delle organizzazioni nazionali di volontariato, gruppi comunali e associazioni locali di tutte le regioni d’Italia.

“Io non rischio”(campagna nata nel 2011 per sensibilizzare la popolazione sul rischio sismico), è promossa dal Dipartimento della Protezione Civile con Anpas-Associazione Nazionale Pubbliche Assistenze, Ingv-Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia e Reluis-Rete dei Laboratori Universitari di Ingegneria Sismica. L’inserimento del rischio maremoto e del rischio alluvione ha visto il coinvolgimento di Ispra-Istituto superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale, Ogs-Istituto Nazionale di Oceanografia e di Geofisica Sperimentale, AiPo-Agenzia Interregionale per il fiume Po, Arpa Emilia-Romagna, Autorità di Bacino del fiume Arno, CamiLab-Università della Calabria, Fondazione Cima e Irpi-Istituto di ricerca per la Protezione idro-geologica.

Sul sito ufficiale  iononrischio.it, è possibile sapere e cosa fare prima, durante e dopo un terremoto, un maremoto o un’alluvione.

Appuntamento da non mancare per il bene della nostra comunità.

Prink 1400
Studio dentistico Dottoresse Satta Olbia 1540
Phone Doctor riparazione smartphone tablet olbia sardegna via mameli damasco assistenza vendita
Commenti


Virali

Morostesa
In Alto