lunedì, 17 gennaio 2022

Informazione dal 1999

Cronaca, Giudiziaria

Olbia, opere incongrue: altri sequestri del Noe

La comunicazione dei Carabinieri

Olbia, opere incongrue: altri sequestri del Noe
Olbia, opere incongrue: altri sequestri del Noe
Olbia.it

Pubblicato il 28 dicembre 2021 alle 18:14

condividi articolo:

Olbia. Ancora sequestri da parte dei Carabinieri del Noe di Sassari: l'indagine è sempre quella relativa alle opere incongrue del Comune di Olbia.

"Nel mese di gennaio il Procuratore della Repubblica di Tempio Pausania (SS), Dott. Gregorio CAPASSO, ha delegato i Carabinieri del N.O.E. di Sassari allo svolgimento di uno studio approfondito sulla mancata esecuzione di un piano per la messa in sicurezza sotto l’aspetto del rischio idrogeologico della città di Olbia. All’esito degli accertamenti svolti sulla vicenda, i Carabinieri del N.O.E. di Sassari, coadiuvati da quelli del locale Comando Provinciale, hanno pertanto dato esecuzione – a partire dal 18 novembre 2021 - al decreto di sequestro, su disposizione del Procuratore di Tempio Pausania, di 18 opere “incongrue” ancora esistenti nel centro abitato, le quali sarebbero già dovute essere state demolite, al fine di garantire la corretta regimazione dei canali e dei corsi d’acqua in caso di precipitazioni", spiegano i Carabinieri in una nota stampa.

"L’esistenza di tali infrastrutture, di fatto, viene dunque tuttora ritenuta condizione di potenziale pericolo per territorio e popolazione locali, oltre ad essere stata individuata quali concausa dei più gravi eventi alluvionali recenti occorsi sia nel 2013 sia nel 2015. Lo svolgimento delle operazioni di apposizione dei sigilli si è protratta lungo un arco di tempo di più settimane in modo tale da dare tempo e possibilità al Comune di adottare le opportune misure finalizzate ad individuare le soluzioni più funzionali alla gestione alternativa del traffico veicolare cittadino", concludono i militari.