martedì, 28 settembre 2021

Informazione dal 1999

Cronaca, Bianca

Olbia, novità su contagi, ricoveri e vaccinazioni: in città pochi casi

Il sindaco Nizzi in diretta via Facebook

Olbia, novità su contagi, ricoveri e vaccinazioni: in città pochi casi
Olbia, novità su contagi, ricoveri e vaccinazioni: in città pochi casi
Olbia.it

Pubblicato il 22 luglio 2021 alle 18:12

condividi articolo:

Olbia. Il sindaco di Olbia Settimo Nizzi, ha deciso di interagire con i cittadini tramite una diretta Facebook nella quale in neanche mezz'ora ha dato gli ultimi aggiornamenti riguardo i contagi in città, le vaccinazioni, i ricoveri e il turismo. Sono dati che non preoccupano ma non per questo bisogna stare meno attenti. Come riporta lo stesso Nizzi: "in città ci sono pochi positivi, una media di 2/3 casi al giorno, e nessun problema per quanto riguarda i ricoveri. Resta il fatto che la maggior parte dei positivi non è vaccinata, per questa ragione faccio una richiesta, preghiera: chi non si è vaccinato lo faccia subito, ora è più semplice rispetto a qualche mese fa dato che non ci sono file da fare e basta prenotarsi tramite il sito delle Poste". Il primo cittadino ha poi riportato i numeri delle vaccinazioni: "siamo intorno al 62% di persone che hanno completato il ciclo mentre 48% quelle che hanno solo una dose. Quotidianamente arriviamo in città a 1400 somministrazioni". Per quanto riguarda il turismo Nizzi ha affermato: "Abbiamo visto l'aumento del numero dei turisti, in Gallura e ad Olbia in particolare. In città arrivano 30 mila persone in aereo nel weekend, mentre in nave arrivano 12-15 mila persone al giorno, le strade sono piene di auto, gente che si muove, le srutture turistiche hanno un buon riempimento. L'unica lamentela è dei ristoratori - bisogna ancora capire perchè si ha paura di andare nei locali a mangiare. Per questa ragione torno a ricordare l'importanza del vaccino, per tutti, per uscire finalmente dalla pandemia dopo l'anno e mezzo di emergenza". Una parte importante è stata dedicata alla sanità: "non soddisfiamo le richieste per quanto riguarda la sanità. Ad Olbia c'è un solo Pronto soccorso che nonostante i 300/400 accessi quotidiani con 8 persone medici non si riesce ad andare avanti. Mancano gli anestesisti, non si trovano, e per questo non possono essere eseguiti gli interventi. Chiedo ancora una volta a Massimo Temussi (Ats) a Nieddu (Sanità) e al Presidente Christian Solinas di adoperarsi affinchè possa cambiare qualcosa nel nostro nosocomio pubblico. Nessun aumento dell'organico nonostante ci sia stato promesso più volte dalla Regione". Il sindaco Nizzi ha concluso l'incontro online dando appuntamento per "la seconda puntata" con i cittadini a martedì 27 luglio per ulteriori aggiornamenti.