Da 517 giorni 19 ore 43 minuti 29 secondi questa testata è stata 'censurata' dal sindaco Nizzi per aver consultato i cittadini. Ecco i dettagli, o leggi le notizie secondo LUI.

Edilmass orizzontale
Politica Locale

Censura Nizzi a Olbia.it: i consiglieri comunali voteranno sul reinserimento

La votazione sarà seguita in diretta

Bacchus 1085

Olbia, 15 marzo 2018 – Il cosiddetto “editto di Pittulongu”, quello ‘emesso’ dal sindaco di Olbia Settimo Nizzi contro la testata online Olbia.it, torna al centro delle cronache e lo fa grazie a una mozione protocollata oggi in Comune dalla minoranza consiliare. Il documento è firmato da Amedeo Bacciu, Ivana Russu, Antonio Loriga, Rino Piccinnu, Patrizia Desole, Massimo Satta della Coalizione Civica; da Roberto Ferianio e Maria Teresa Piccinnu del Movimento 5 Stelle; da Davide Bacciu di Progetto Olbia.

(Leggi di più sulla censura cliccando qui)

Morostesa 2019

La mozione ha il seguente oggetto: “Reinserimento della testata giornalistica Olbia.it nella mailing list del Comune di Olbia” e costringerà i consiglieri comunali a esprimersi su quanto successo il 16 febbraio: giorno in cui, a causa della pubblicazione di un sondaggio sull’intitolazione della nuova Maria Rocca alla madre dell’emiro del Qatar, la testata olbiese è stata cancellata dalla mailing list comunale e dunque estromessa dalle comunicazioni ufficiali in qualità di testata non gradita.

Con la mozione, i consiglieri dovranno esprimersi – votando – sul reinserimento di Olbia.it all’interno delle testate accreditate. Il documento impegna il sindaco Nizzi e la sua giunta al reinserimento all’interno della mailing list. Olbia.it seguirà la votazione in diretta e  spiegherà come hanno votato i consiglieri: chi contro, chi a favore della Libertà di Stampa sancita dalla Costituzione.

Il 16 febbraio, in seguito alla pubblicazione di un sondaggio, la testata olbiese è stata estromessa dalla mailing list. Dopo una serie di mediazioni fallite, protagonista anche l’Ordine dei Giornalisti della Sardegna, il 19 febbraio Olbia.it rende pubblica la vicenda con un editoriale. La mattina successiva, 20 febbraio, è pervenuta in redazione la disdetta di un contratto pubblicitario: il fatto, certamente casuale, è stato reso pubblico la sera stessa. Il 21 febbraio i consiglieri comunali di minoranza hanno protestato contro la ‘censura’ imbavagliandosi.

Clicca qui per il testo della mozione

Studio Dentistico Satta orizzontale
Studio dentistico Dottoresse Satta Olbia 1540
Phone Doctor riparazione smartphone tablet olbia sardegna via mameli damasco assistenza vendita
Commenti


Virali

Prink 1400
In Alto