domenica, 29 gennaio 2023

Informazione dal 1999

Cronaca, Bianca

Olbia: menzione speciale per la poetessa Vanna Sanciu

Ennesimo importante riconosciumento per Vanna Sanciu

Olbia: menzione speciale per la poetessa Vanna Sanciu
Olbia: menzione speciale per la poetessa Vanna Sanciu
Olbia.it

Pubblicato il 03 dicembre 2022 alle 17:47

condividi articolo:

Olbia. Ennesimo importante riconoscimento per la poetessa Vanna Sanciu, originaria di Buddusò ma residente da anni ad Olbia. L'ultimo in ordine cronologico è una menzione speciale per la poesia "Luna chi tocheddas sa ventana". La notizia è stata data venerdì 25 novembre quando a Reggio Calabria si è svolta la cerimonia di premiazione della XXXVII edizione del Premio Mondiale Nosside.

Luna chi tocheddas sa ventana
Luna piena de istadiale,
ti sètzis in su friscu
in  tronu ‘e reina,
coronada de montes de prata,
imbias una lughe de incantu
a sa terra e a su mare
e de s’iscuru faghes un’amigu,
e deo, ispantada
de s’ermosura tua,
alcio sos ojos a chelu
pro t’imbiare cambas de ammiru.
 
E tue, dea ùmile e sàbia
tocheddas sa ventana,
mi cùmbidas s’arrèjonu 
in càlighes de cunfortu,
pro ch’ingullere su fadu
de s’afannu chi m’est dadu,
miscias durches ‘utios de faulas
cun  rànchidos istillos de atrogos.
 
Ses bizende sas notes de timòria,
pro rundas minetosas
de pantàsimas antigas
cun ojos chena dolu
chi de sos coros faghent
istratzos  a sa morte
e los tendent in sos padros
ponzende marrania a sa giustiscia.
 
Sas làgrimas de sos afannos current
a su mare ‘e s’isperu
chi s’ispijat cun tegus  
cand’addescas sa terra
de dolorosu amore pro sa vida.
Vanna Sanciu

La traduzione:

Luna alla finestra
Luna d’estate,
ti siedi al fresco
nel trono regale,
coronata di montagne argentee,
invii una luce incantevole
alla Terra e al mare
rendendo il buio tuo complice,
e io, incantata
dalla tua bellezza,
alzo gli occhi al cielo
per cantare versi di ammirazione.
 
E tu, dea umile e saggia,
bussi alla mia finestra,
mi offri parole di conforto
in bei calici,
affinché mi rassegni al mio destino,
tu crei una mistura
di dolci gocce di menzogna
con amare stilettate di verità.
 
Stai vegliando le notti della paura
per le ronde minacciose
di antichi fantasmi
che dei cuori fanno
stracci  sanguinanti di morte,
sfidando la giustizia divina.
Le lacrime degli affanni corrono
verso il mare della speranza
che si riflette in te
quando nutri questa Terra
di doloroso amore per la vita.
Vanna Sanciu