domenica, 14 agosto 2022

Informazione dal 1999

Politica

Olbia, Li Gioi su Polo Licei: "l'area individuata non risulta espropriata"

Le dichiarazioni

Olbia, Li Gioi su Polo Licei:
Olbia, Li Gioi su Polo Licei:
Olbia.it

Pubblicato il 29 luglio 2022 alle 13:45

condividi articolo:

Olbia. Sul polo dei licei - il progetto che punta a realizzare una nuova sede per Ipia, liceo classico e liceo scentifico - interviene il consigliere regionale Roberto Li Gioi (M5S).

“L’annuncio del sub commissario della Provincia, Pietro Carzedda, in merito al fatto che il Comune di Olbia sarà nominato soggetto attuatore e si provvederà al trasferimento della prima tranche dei fondi necessari per l’acquisizione dell’area in cui verrà realizzato il campus dei licei è sicuramente una notizia positiva. Tuttavia, per scongiurare la perdita dei 20 milioni di euro, è necessario avere la disponibilità di un terreno. Resta ancora questo, purtroppo, il tassello mancante e fondamentale della vicenda, in quanto l’area in zona Bandinu, individuata dal Comune, non risulta ancora espropriata, ma soprattutto non si hanno notizie in merito all’iter della procedura di esproprio. Un passaggio cruciale per poter procedere alla gara d’appalto entro il 31 dicembre 2022 ed evitare la perdita dei fondi”, spiega Li Gioi.

“Il nodo da sciogliere in questa travagliata vicenda – ricorda il capogruppo del M5s Roberto Li Gioi – è sempre stato legato alla possibilità di espropriare il terreno ubicato in zona Bandinu. A tal proposito presentai un’interrogazione all’Assessore alla Pubblica Istruzione Biancareddu per avere lumi circa l’iter di acquisizione”. 

“Tutta la cittadinanza e ovviamente anche il sottoscritto aspetta con impazienza e speranza la realizzazione di questo campus che farebbe fare alla città un notevole salto di qualità per l’istruzione dei nostri giovani. Tuttavia, mi chiedo: se l’acquisizione del terreno in zona Bandinu dovesse risultare impossibile o troppo complicata rischiando di pregiudicare irrimediabilmente la realizzazione di questo sogno, perché il Comune non provvede ad individuare aree alternative? È possibile che ad Olbia non esista nessun’altra aerea adatta alla realizzazione di un progetto così nobile?”, si chiede il consigliere regionale.

“Mancano soltanto cinque mesi al termine ultimo per l'affidamento dei lavori di costruzione della cittadella scolastica di Olbia e senza un progetto definitivo è praticamente impossibile che il campus che i cittadini di Olbia attendono da anni veda la luce”, conclude.