martedì, 19 gennaio 2021

Informazione dal 1999

Economia, News

Olbia, le cozze diventano oggetti: ecco il progetto che azzera i rifiuti e crea economia

Olbia, le cozze diventano oggetti: ecco il progetto che azzera i rifiuti e crea economia
Olbia, le cozze diventano oggetti: ecco il progetto che azzera i rifiuti e crea economia
Angela Galiberti

Pubblicato il 26 settembre 2019 alle 10:58

condividi articolo:

Olbia, 26 settembre 2019 - Che l'allevamento di cozze sia un'attività sostenibile dal punto di vista ambientale non c'è dubbio, l'unico aspetto critico era quello dei gusci: come risolvere?

La soluzione è stata trovata e verrà presentata il prossimo lunedì presso l'Amsicora di Olbia.

Il progetto si chiama Prismamed, acronimo che sta per "Piano rifiuti e scarti in mare di pesca, acquacoltura e diporto nel Mediterraneo": trattasi di un'idea progettuale inserita nel piano Interreg P.O. Marittimo 2014-2020 che coinvolge Sardegna, Corsica, Toscana, Liguria e le Regioni della Paca francese.

Scopo del progetto "innovare la governance e la gestione integrata nei porti commerciali, di rifiuti e scarti derivanti dalle attività della blue economy (pesca, acquacoltura e diporto)".

Cosa c'entra la cozza di Olbia con questa idea? Semplice: i gusci delle cozze possono essere riutilizzati e riciclati - diventando nuovi oggetti o materiali - senza finire in discarica, dando vita così a una vera economia circolare.

"Il Flag Nord Sardegna insieme ad altri partner di progetto, tra cui l'Unione dei Comuni dell'Alta Gallura, e i produttori di molluschi di Olbia, avvierà delle azioni pilota volte al miglioramento della qualità delle acque nelle aree di porto e per sperimentare la fattibilità dell’economia circolare attraverso il riuso delle polveri da macinatura dei gusci di cozze ed ostriche", spiega il Flag Sardegna in una nota stampa.

Un ruolo primario nel progetto lo avranno proprio gli studenti olbiesi e in particolare l'Amsicora "attraverso la sperimentazione di attività e prodotti che hanno alla base l’impiego dei gusci di molluschi opportunamente trattati".

"Gli studenti delle due scuole, seguiti dai loro insegnanti, avvieranno un progetto scolastico ad hoc e avranno un ruolo fondamentale nella realizzazione delle attività di P.Ri.S.Ma.MED attraverso la produzione di manufatti e lo svolgimento di attività agronomiche sperimentali", spiega il Flag.

Tra i vari partner anche la Coldiretti.

Ulteriori particolari verranno svelati il prossimo lunedì. Considerando la creatività della scuola coinvolta, sicuramente si tratterà di un progetto estremamente innovativo.

Geolocalizzazione

Geolocalizzazione