domenica, 25 luglio 2021

Informazione dal 1999

Cronaca, Nera

Olbia, lancia busta dalla finestra: arrestato per droga

Operazione della Polizia di Stato

Olbia, lancia busta dalla finestra: arrestato per droga
Olbia, lancia busta dalla finestra: arrestato per droga
Olbia.it

Pubblicato il 23 giugno 2021 alle 15:10

condividi articolo:

Olbia. Nuova operazione contro la droga del Commissariato di Olbia. Nei giorni scorsi, gli agenti olbiesi hanno tratto in arresto un 28enne olbiese con l'accusa di detenzione illecita di sostanze stupefacenti.

"Gli agenti della Squadra Investigativa del Commissariato P.S. di Olbia, mentre effettuavano una notifica a pochi passi dalla centralissima Viale Aldo Moro, hanno notato un giovane che, equivocando la loro presenza, ha lanciato da una finestra, posta sul retro della sua casa, una busta di nylon. Il gesto però non è sfuggito ai poliziotti che, una volta constatato che all’interno della busta vi era quasi 1 kg di infiorescenze essiccate, tipo marijuana, ha fatto scattare nell’immediatezza la perquisizione domiciliare alla quale il giovane, chiaramente in stato di alterazione psico-fisica dovuta all’assunzione di droghe, ha cercato di opporsi in tutte le maniere, barricandosi in casa, insultando e minacciando gli operatori", si legge nella ricostruzione della Polizia di Stato.

"Solo dopo una lunga trattativa i poliziotti sono riusciti ad entrare all’interno dell’abitazione, ove erano presenti anche altre due persone, una delle quali è stata anche sanzionata amministrativamente per il possesso di marijuana ad uso personale. Inoltre, all’interno della casa è stato rinvenuto il materiale occorrente per il confezionamento delle dosi, bilancino elettronico, buste di cellophane ed altro, pertanto il 28enne, proprietario dell’immobile è stato tratto in arresto per detenzione ai fini di spaccio e resistenza a pubblico ufficiale. L’uomo, con precedenti di polizia per reati simili, è stato così condotto in Commissariato e successivamente, su disposizione della A.G., sottoposto agli arresti domiciliari", conclude la nota stampa della Polizia.