martedì, 19 ottobre 2021

Informazione dal 1999

Politica

Olbia, la Grande Coalizione e Navone si presentano: “con noi una città sicura”

Presentate le otto liste e il programma

Olbia, la Grande Coalizione e Navone si presentano: “con noi una città sicura”
Olbia, la Grande Coalizione e Navone si presentano: “con noi una città sicura”
Angela Galiberti

Pubblicato il 18 settembre 2021 alle 12:46

condividi articolo:

Olbia. Nella cornice del cinema teatro Olbia di via delle Terme, questa mattina la Grande Coalizione e il candidato sindaco Augusto Navone si è presentato ufficialmente alla città. Una presentazione al passo con i tempi, dal ritmo incalzante e con pochi fronzoli. A dettare la linea il candidato sindaco Augusto Navone, che ha descritto il progetto politico e i punti salienti del programma elettorale. Con lui ben otto liste civiche pronte a dare battaglia, democraticamente parlando, in questo ultimo mese di campagna elettorale.

"Questo progetto politico è partito dall’esperienza di tanti personaggi politici che si sono messi a disposizione per rinnovare la classe politica. Un atto di generosità - ha detto Augusto Navone -, voglio ringraziare tutti i coordinatori per il lavoro fatto. Siamo riusciti a candidare otto liste. Questa coalizione civica è in linea con altre esperienze nazionali e avvicina cittadini all’esperienza politica: la gente ha voglia di essere protagonista anche al di fuori degli steccati dei partiti politici nazionali".

La Grande Coalizione è, infatti, un progetto politico che va al di là delle etichette, delle bandierine e dei colori. Sì è fatta una sintesi sui valori comuni, sull'amore per la città è poi si è costruito passo passo il programma, ascoltando direttamente le istanze dei cittadini e delle cittadine.

"Vogliamo rendere Olbia più sicura. Nella fase di ascolto abbiamo percepito che la classe politica della città ha smesso di dialogare con gli olbiesi. Vogliamo condividere le scelte importanti con la città", ha proseguito Navone.

Importante il punto sul rischio idrogeologico, perché da 8 anni Olbia non è una città sicura. Nessun preconcetto da parte di Navone, ma la consapevolezza che bisogna correre.

"Ci sono 150 milioni di euro che sono fondi in parte europei e sono in scadenza nel 2022.  Non sono fan di questo o quel professore di ingegneria idraulica, ma la città va messa in sicurezza e bisogna farlo velocemente. Abbiamo 14000 abitazioni a rischio che non possono fare interventi edili. Questo è un tema che riguarda anche l’economia".

Navone ha poi parlato della sanità e dei problemi stratificati che ci si porta dietro da anni, del disagio sociale e del disagio giovanile. Parola d'ordine? Non lasciare indietro nessuno.