Da 907 giorni 23 ore 55 minuti 56 secondi questa testata è stata 'censurata' dal sindaco Nizzi per aver consultato i cittadini. Ecco i dettagli, o leggi le notizie secondo LUI.

Spesati orizzontale offerte
Sport

Olbia: buona esperienza per i ragazzi del Kan Judo Olbia alla 30º Budapest cup

Erano presenti sugli otto tatami 1500 atleti di 30 nazionalità

iRiparo Olbia dieffe 1400 domenico castaldo

Olbia, 05 Maggio 2017 – Buona esperienza per i ragazzi del Kan Judo Olbia alla 30º Budapest cup, competizione internazionale di alto livello tecnico e agonistico che si è disputata nella capitale ungherese sabato e domenica. Erano presenti sugli otto tatami 1500 atleti di 30 nazionalità, prevalentemente dai paesi dell’est Europa.

Una prova particolarmente difficile per i dieci allievi del maestro Angelo Calvisi anche per le diverse regole in vigore (erano ammesse tecniche di leva articolare e strangolamento che in Italia per la classe esordienti sono vietate). I giovani judoka olbiesi però si sono ben comportati e sono riusciti a vincere alcuni incontri.

DoubleTree by Hilton hotel ristorante Olbia 300

Da segnalare, nella classe esordienti, i risultati di Manuel Asara nei 55 kg (vince 2 incontri e perde il terzo per una svista arbitrale) e Alessandro Serra nei 50 (vince il primo incontro e perde il successivo agli ultimi secondi). Buona anche la prestazione di Rachele Deiana che però viene sconfitta. Nella classe cadetti Lorenzo Demurtas vince il primo incontro con l’atleta ungherese e perde il secondo con un esperto judoka della squadra dell’Azerbaigian. Bloccati purtroppo nella prima fase Matteo Fresi, Benedetta Meloni, Alessandra Putzu, Massimo Romdhani, Davide Di Gennaro (tutti esordienti) e Carlo Altana (cadetto). Al di là dei risultati, la partecipazione ad una manifestazione sportiva di altissimo livello ha consentito ai ragazzi del Kan Judo di accrescere il loro bagaglio tecnico e di vivere un’esperienza formativa di confronto con coetanei provenienti da tutta Europa.

Gli esordienti saranno di nuovo in scena in una competizione internazionale ad Ajaccio il 21 maggio mentre in contemporanea Carlo Altana e Lorenzo Demurtas, entrambi al primo anno nella categoria cadetti, nelle fase regionale di qualificazione, ad Abbasanta, proveranno a strappare il pass per i campionati italiani di categoria.

Lo scorso fine settimana anche i preagonisti, accompagnati dal tecnico Gavino Carta, erano impegnati in trasferta al Trofeo Catalano di Alghero. I nove baby judoka olbiesi sono andati tutti in finale e portato a casa altrettante medaglie. Hanno conquistato l’oro Diego Langiu, Jacopo Merone, Veronica Derosas, Omar Manzoni e Francesco Spano. Argento per Anna Virdis, Edoardo Gio’ Spano, Amir Romdhani e Mathias Nieddu.

Studio Dentistico Satta orizzontale
Studio dentistico Dottoresse Satta Olbia 1540
Commenti

Virali

iRiparo Olbia dieffe 1400 domenico castaldo
In Alto