Da 431 giorni 5 ore 31 minuti 35 secondi questa testata è stata 'censurata' dal sindaco Nizzi per aver consultato i cittadini. Ecco i dettagli, o leggi le notizie secondo LUI.

Spesati orizzontale
Cronaca Olbia

Olbia, intervista a Simone Careddu: l’olbiese che vola

Phone Doctor 1400

Olbia, 27 Maggio 2018 – Simone Careddu ha iniziato un po’ per gioco a cimentarsi nella spettacolare disciplina del flyboard nella primavera del 2013, ignaro del grande talento che invece possedeva. In appena cinque anni, dalla Nolnautica di Marinella dove ha mosso i suoi primi passi o, meglio, primi voli, è arrivato a gareggiare a livello nazionale e mondiale.

“E’ come vivere il mare in maniera completamente diversa, osservi tutto dall’alto e provi una sensazione di libertà che normalmente non hai – Simone racconta -. Quando gareggio il cervello si spegne, subentra subito l’adrenalina e la competizione, e non riesco a pensare ad altro che al desiderio di vincere”.

Morostesa 2019

E in effetti, le vittorie non gli mancano. Nelle giornate dell’11-12-13 maggio a Polignano a Mare, si è inaugurata la prima tappa del campionato nazionale dell’Hydrofly. Simone Careddu, senza previo allenamento, si è classificato al 1° posto. Le prossime date saranno quelle della competizione mondiale, che si svolgerà in Francia dal 15 al 17 giugno. Dal 30 giugno al 1 luglio invece si terrà a Brindisi la seconda gara nazionale della stagione.

Sospeso sul mare a bordo di una tavola “magica” che fa volare, Simone compie evoluzioni e acrobazie grazie alla spinta dei getti d’acqua, i quali non sono per niente facili da saper direzionare e gestire. “Il mio primo spettacolo è stato un’emozione unica, tuffarsi in acqua da tutti quei metri di altezza è qualcosa di sensazionale”.

Nonostante i grandissimi risultati raggiunti dal giovane olbiese, i sogni non sono finiti qui. C’è in progetto l’apertura sul territorio olbiese di una scuola della disciplina sportiva, che coinvolga grandi e piccini. Ma non solo, visti i risvolti dello scorso campionato mondiale, nel quale Simone si è classificato al 15° posto su 42 partecipanti da ogni angolo del pianeta, ora persiste più che mai la voglia di superarsi e migliorare sempre di più.

Non possiamo far altro che fare un grosso in bocca al lupo a Simone per le competizioni che lo attendono, insieme ad augurargli una carriera che, come lui sa ben fare, voli sempre più in alto.

Prink 1400
Studio dentistico Dottoresse Satta Olbia 1540
Phone Doctor riparazione smartphone tablet olbia sardegna via mameli damasco assistenza vendita
Commenti


Virali

Prink 1400
In Alto