Da 520 giorni 9 ore 15 minuti 43 secondi questa testata è stata 'censurata' dal sindaco Nizzi per aver consultato i cittadini. Ecco i dettagli, o leggi le notizie secondo LUI.

Sardinia Ferries
#cieloedintorni

Olbia: grande attesa per l’arrivo della Madonna di Bonaria

Nomasvello Olbia 1085

Olbia, 16 maggio 2019– Doppia festa ieri, 15 maggio 2019, per la ricorrenza di San Simplicio. Mentre ad Olbia venivano celebrati i festeggiamenti per il Santo patrono, della Città di Olbia e della Gallura, a Cagliari si stava compiendo uno degli eventi più straordinari per tutta la comunità credente della Sardegna.

In occasione del 630° anniversario del rinvenimento della statua di N. S. di  Bonaria,  avvenuto il 25 marzo 1730 in circostanze prodigiose presso la spiaggia di Su Siccu (ai piedi del colle dove oggi sorge il Santuario a lei intitolato),  il simulacro della Patrona massima della Sardegna e dei naviganti è stato imbarcato a bordo della nave Moby Otta, messa a disposizione dall’armatore Vincenzo Onorato per effettuare il periplo dell’isola. 

Spesati article

A bordo della nave  circa 300 pellegrini con i padri mercedari. Insieme a loro Mons Miglio, Arcivescovo di Cagliari. La statua della Madonna di Bonaria, dopo circa 11 anni, in occasione dell’800° giubileo Mercedario, oggi 16 maggio, è arrivata nel  porto di Oristano alle ore 8.30. Ad attenderla le autorità religiose, i fedeli e i sindaci Antonello Figus, di Santa Giusta e Andrea Lutzu, di Oristano e Massimiliano Daga, presidente del Consorzio industriale, uno degli organizzatori della tappa oristanese.  Qui il simulacro della Madonna di Bonaria dalle ore 10 rimarrà esposto alla venerazione dei fedeli nella Piazza delle Capitanerie di Porto dove alle 18 sarà celebrata la Santa messa da Mons. Ignazio Sanna Arcivescovo Emerito di Oristano.

Domani, 17 maggio, la statua è attesa nella Basilica di San Gavino. Arriverà  a Porto Torres  accompagnata dai sindaci Antonello Figus e Andrea Lutzu, per il passaggio di consegne al sindaco turritano. Sabato, 18 maggio, farà finalmente tappa ad Olbia.

Il programma di Olbia.

La statua, dopo l’approdo all’Isola Bianca, dalle ore 9.15 rimarrà esposta alla venerazione dei fedeli presso la capiente e suggestiva chiesa di San Michele Arcangelo. Qui sarà possibile incontrare i padri mercedari e confessarsi. Alle ore 11.30 ci sarà il rosario meditato. Alle ore 12 la supplica alla beata vergine di Bonaria.

Nel pomeriggio la chiesa rimarrà aperta alle devozioni e alle preghiere personali. Alle ore 17.30 è prevista una catechesi mariana curata dai padri mercedari dal titolo “Maria accanto ad ogni persona in cammino” durante la catechesi verrà inoltre raccontata la storia della statua della Madonna di Bonaria.

Alle ore 18.30 è prevista la santa messa concelebrata. Al termine la statua verrà imbarcata nuovamente sulla nave. Al porto di Arbatax  arriverà domenica 19 maggio. Il ritorno a Cagliari è previsto il 20 maggio. 

Il parroco di San Michele Arcangelo, don Theron Casula, a cui è stato affidato il delicato compito di accogliere la statua e i pellegrini che arriveranno anche da tutta la Gallura, durante l’omelia della scorsa domenica ha invitato tutta la comunità olbiese e tutti gli appartenenti ai gruppi parrocchiali, ai cenacoli mariani e tutti i fedeli, a cogliere questa importante occasione per trovare un momento per salutare l’arrivo della patrona massima della Sardegna in città. “Un evento straordinario per la città di Olbia e per la Gallura.- ha dichiarato don Theron Casula – Per la prima volta nella storia il simulacro della Madonna di Bonaria, Patrona massima della Sardegna e dei naviganti, entrerà in una chiesa della Gallura.  Maria è Regina degli angeli, siamo felici che per questo storico pellegrinaggio, la scelta sia ricaduta sulla nostra parrocchia intitolata a San Michele Arcangelo.”

 

 

 

Prink 1400
Studio dentistico Dottoresse Satta Olbia 1540
Phone Doctor riparazione smartphone tablet olbia sardegna via mameli damasco assistenza vendita
Commenti


Virali

Morostesa
In Alto