Da 429 giorni 17 ore 35 minuti 25 secondi questa testata è stata 'censurata' dal sindaco Nizzi per aver consultato i cittadini. Ecco i dettagli, o leggi le notizie secondo LUI.

Spesati orizzontale
Cronaca Gallura

Olbia, Ex Provincia Gallura: stipendi a rischio

Nomasvello Olbia 1085

Olbia, 03 Marzo 2016 – I limiti della riforma degli enti locali intermedi stanno per venire a galla. Ne è certo Giuseppe Fasolino, consigliere regionale di Forza Italia e sindaco di Golfo Aranci. «Le preoccupazioni che avevamo espresso in fase di approvazione della legge 4 febbraio 2016, n.2, quella sul riordino degli Enti locali, e che sono state ribadite in sede di richiesta al Governo di impugnazione della legge sono pronte a palesare i loro funesti effetti gettando nel caos attività e adempimenti tra provincie soppresse e quelle che restano in vita. È necessario un immediato intervento della Regione volto a disciplinare un periodo di transizione funzionale all’approvazione del bilancio unitario, ad un idoneo passaggio di consegne, ad un allineamento dei programmi tecnici e gestionali nonché delle procedure ancora in itinere, compresi i pagamenti – ha detto Giuseppe Fasolino, in merito alle notizie emerse a margine dell’incontro svoltosi ad Oristano tra rappresentati della Regione e delle Provincie -. La richiesta formulata dalle RSU  di una assemblea con i rappresentanti politici regionali, al fine di illustrare le problematiche inerenti l’approvazione tout court della legge di riordino degli enti locali e l’adozione di un bilancio unico, senza un necessario periodo transitorio, smaschera ulteriormente i limiti di questa legge e le difficoltà oggettive di applicazione senza evitare conseguenti contraccolpi e ripercussioni, a rischio ci sono infatti oltre agli stipendi dei dipendenti anche tutte le partite finanziarie ancora aperte che risentirebbero di lungaggini burocratiche e amministrative».

Secondo Fasolino è necessario un periodi di transizione. «Qui non si tratta di cambiare casacca e schierarsi in campo con la nuova squadra, qui si tratta di contestualizzare il cambio delle regole del gioco alla pratica e alle attività in itinere degli enti soppressi. Non si è mai visto operare un riordino di funzioni senza un’adeguata programmazione, oggi la Regione vuole invece attuare la sua riforma dimenticandosi che quanto ha disciplinato innesca un processo complesso che ha necessariamente bisogno di tempo – ha concluso Fasolino -. A tutt’oggi non è chiaro come andrà a finire la storia del riordino delle province, ma siamo nella condizione che operando senza capo né coda si mettono in difficoltà attività e si mortificano i lavoratori, il rischio è una paralisi dei servizi ancora erogati e gravi ripercussioni sull’utenza stessa».

Morostesa 2019

Prink 1400
Studio dentistico Dottoresse Satta Olbia 1540
Phone Doctor riparazione smartphone tablet olbia sardegna via mameli damasco assistenza vendita
Commenti


Virali

Prink 1400
In Alto