lunedì, 12 aprile 2021

Informazione dal 1999

Politica

Olbia, Consiglio comunale al turpiloquio: il sindaco Nizzi manda a "ca***e" Marco Piro

Parolacce nella massima assise cittadina

Olbia, Consiglio comunale al turpiloquio: il sindaco Nizzi manda a
Olbia, Consiglio comunale al turpiloquio: il sindaco Nizzi manda a
Angela Galiberti

Pubblicato il 18 marzo 2021 alle 12:15

condividi articolo:

Olbia. Ancora un episodio di turpiloquio in Consiglio Comunale: è accaduto ieri mattina, durante la prima sessione di consiglio dedicata al Piano urbanistico. A scatenare l'ennesimo vortice di parolacce è stato un dubbio del consigliere di Liberi e Uniti per Olbia, Marco Piro, reo di aver chiesto dei chiarimenti. 

Come da copione, il confronto politico è degenerato in battibecco con tanto di invito ad andare a quel paese da parte del sindaco Nizzi. Il consigliere Piro, rispondendo al sindaco, ha sottolineato il fatto che ogni volta che lui parla, il primo cittadino si alza e lascia il posto da sindaco. "E' la quarta volta - ha detto Piro - la ringrazio, questo è il rispetto che ha per il Consiglio Comunale... ok questo è il rispetto che ha per il consigliere Piro. Io invece ho il buon senso di ascoltare il sindaco e la rispetto come sindaco e io chiedo a lei rispetto come consigliere comunale. Il dirigente comunale ha detto che ciò che io ho appena detto è nel giusto".

La discussione verteva sulla correttezza della procedura che si stava seguendo, ovvero votare le osservazioni prima che fossero mandate a Cagliari in Regione. 

"Se avessi studiato avresti capito le cose che ho detto - ha detto Nizzi, rispondendo a Piro -. Ti devi organizzare mentalmente".

"Noi stiamo occupando la macchina amministrativa per un capriccio politico di questa maggornaza - ha ribatito Piro -. Non c'è scritto da nessuna parte che gli emendamenti e le osservazioni vanno portate prima".

Poi, ecco un forte brusio nell'aula, la campanella del Presidente Mura e la voce di Nizzi che parla però senza microfono acceso. Piro, a microfoni accesi, ribadisce il concetto: "Signori concittadini, il sindaco ha detto al consigliere Piro 'Ma vai a ca***e'. Grazie sindaco. Questo è il rispetto che ha per lamministrazione e per i consiglieri comunali".

Nizzi ha confermato: "Ho detto così!" e dopo la richiesta di farlo allontanare dall'aula, il sindaco ha ribadito il concetto in gallurese. 

Un'altra pagina vergognosa della politica cittadina. Intanto, il video è diventato virale.

La giornata non si è chiusa così, i vertici di maggioranza hanno impedito alla redazione di Olbia.it di documentare la seduta utilizzando la polizia locale, clicca qui per leggere.