giovedì, 21 gennaio 2021

Informazione dal 1999

Cronaca

Olbia, cavo tranciato in via Morgagni: 5 vie al buio a Isticcadeddu

Olbia, cavo tranciato in via Morgagni: 5 vie al buio a Isticcadeddu
Olbia, cavo tranciato in via Morgagni: 5 vie al buio a Isticcadeddu
Angela Galiberti

Pubblicato il 19 agosto 2014 alle 17:12

condividi articolo:

Olbia, 19 Agosto 2014 - Metti una strada trafficatissima, ancora bianca, dove non è ben chiaro dove devono passare i sottoservizi primari. Metti una perdita d'acqua segnalata da un mese e metti anche la difficoltà di capire dove la tubazione perde poichè tale tubazione non passa dove dovrebbe passare a causa di un mancato passaggio di proprietà del terreno coinvolto. Cosa potrebbe succedere di peggio, oltre ad avere un cantiere sotto la finestra? Magari che si tranci un cavo elettrico con conseguente cortocircuito. E' ciò che è successo questo pomeriggio nel quartiere di Isticcadeddu, precisamente tra via San Severino e via Morgagni. Quest'oggi, mentre gli operai cercavano di capire l'origine della perdita d'acqua, è stato tranciato un cavo elettrico. La rottura del cavo ha dato il via ad un terribile cortocircuito che ha bruciato diversi elettrodomestici in diverse case, lasciando al buio ben 5 popolose strade. Il tutto sotto la canicola di Agosto, nelle stesse strade del quartiere più alluvionato di tutta la Olbia alluvionata. La rottura del cavo, secondo gli abitanti, non è stato un caso. Quel tratto di via San Severino non dovrebbe nè essere così in diagonale, nè dovrebbe essere ancora di proprietà privata. A causa del mancato, per così dire, "rogito" in favore del Comune, i sottoservizi non passano dove dovrebbero passare, ovvero nell'asse mediano della strada tracciata sulle carte del piano di risanamento. Solo la fogna è stata fatta seguendo questo giusto criterio, il resto no a causa del mancato passaggio di proprietà. Così, mentre il gas si è fermato al confine, l'acqua ha costeggiato il muro perimetrale di una villetta, mentre i cavi elettrici hanno seguito tutt'altra strada. In questa selva di "vie" sotterranee è difficile districarsi e così l'errore è dietro l'angolo esattamente come i disagi che ne derivano. Subito dopo il cortocircuito, gli abitanti sono usciti dalle proprie residente per verificare l'accaduto. Sul posto è intervenuta anche la Polizia Locale di Olbia. I residenti chiedono al Comune il rispetto del Piano di Risanamento a cominciare dal tracciato della strada, che dovrebbe essere perpendicolare, e per finire con i marciapiedi e l'illuminazione pubblica. Richieste, queste, avanzate a più riprese dal Comitato di quartiere di Isticcadeddu guidato da Antioco Tilocca, che però rimangono senza risposta.

Cronaca

Cronaca