domenica, 25 luglio 2021

Informazione dal 1999

Cronaca, Generale, Nera, Animali

Olbia: cane legato con filo di ferro e abbandonato al suo destino

Ennesimo caso di maltrattamento degli animali

Olbia: cane legato con filo di ferro e abbandonato al suo destino
Olbia: cane legato con filo di ferro e abbandonato al suo destino
Patrizia Anziani

Pubblicato il 02 giugno 2021 alle 17:08

condividi articolo:

Olbia. Ennesimo caso di maltrattamento degli animali avvenuto in territorio di Olbia. Ieri sera un operatore della Lida di Olbia, l'associazione onlus che gestisce il canile comunale in zona Colcò, ha trovato un cane legato alla rete di delimitazione di un terreno incolto, legato barbaramente con un sottile filo di ferro.

Il povero animale, così crudelmente legato, senza acqua né cibo, è stato abbandonato al suo destino nel tratto di strada subito dopo il sottopassaggio che porta al Rifugio del Fratelli Minori. 

"Terrorizzato non si lasciava avvicinare, possiamo solo immaginare come lo avranno trattato per costringerlo in questo modo. Ora si trova al sicuro con noi, che ormai abbiamo finito tutte le parole possibili". Così hanno scritto sui social i volontari della Lida ogni giorno alle prese con situazioni veramente drammatiche. 

Il povero cane lasciato in quelle crudeli condizioni mostra ancora una volta che la crudeltà nei confronti degli animali è purtroppo un triste fenomeno ormai sotto gli occhi di tutti, che può essere combattuto solo con la volontà e l'impegno di tutti, va bene con leggi più severe, ma a queste si dovrebbero affiancare gli aiuti per le campagne di sterilizzazione degli animali, e non solo a Olbia che ogni anno con impegno provvede a destinare i fondi.