martedì, 19 ottobre 2021

Informazione dal 1999

Politica

Olbia, Air Italy e continuità territoriale: Li Gioi si rivolge nuovamente a Solinas

Le dichiarazioni del consiglirere regionale M5S Li Gioi

Olbia, Air Italy e continuità territoriale: Li Gioi si rivolge nuovamente a Solinas
Olbia, Air Italy e continuità territoriale: Li Gioi si rivolge nuovamente a Solinas
Olbia.it

Pubblicato il 15 settembre 2021 alle 13:18

condividi articolo:

Olbia. Il consigliere regionale del M5s Roberto Li Gioi, vice presidente della Commissione Trasporti, alla luce degli sviluppi sul fronte della mobilità aerea lancia un nuovo appello al Presidente della Regione, rinnovando la richiesta di convocazione immediata di un tavolo tecnico con tutte le parti politiche e sociali, tra l'altro già previsto nell'accordo di proroga della cassa integrazione sottoscritto lo scorso primo luglio."Con la firma del decreto del ministro Giovannini i collegamenti aerei in continuità territoriale con gli aeroporti di Fiumicino e Linate non subiranno interruzioni dopo il 15 ottobre, data di cessazione delle attività di Alitalia. In questo scenario ancora in via di definizione, in cui si inseriscono la scelta del vettore e la definizione del numero delle tratte, è opportuno considerare i limiti dovuti alla flotta del nuovo vettore nazionale Ita, che potrebbe aggiudicarsi la gara. La selezione del vettore cui affidare i prossimi sette mesi di continuità territoriale è un'occasione che la Regione Sardegna ha il dovere di sfruttare per non perdere le altissime professionalità dei lavoratori della base di Olbia, per i quali a fine anno, se la situazione non dovesse subire modifiche, con la scadenza degli ammortizzatori sociali, si apriranno le procedure di licenziamento”.

Prosegue il consigliere: È sufficiente considerare che per garantire le tratte in continuità territoriale da e per la Sardegna Ita avrà bisogno a regime di 12 aeromobili. Condizione quasi impossibile da sostenere per una compagnia che attualmente può contare complessivamente su 52 macchine. Anche per quanto riguarda l'equipaggio, la nuova Alitalia appare sottodimensionata alle esigenze dell'isola: Ita partirà con poco più di 2.700 lavoratori, e per garantire i voli da e per la Sardegna ne occorrono 400, impiegati in quattro distinti equipaggi (ciascuno composto da 6 componenti) per ogni aeromobile che dovrà operare sulle rotte sarde. Senza considerare tutto il personale operativo non navigante necessario. Il Presidente Solinas, nei giorni scorsi, ha dichiarato di avere a cuore la vertenza Air Italy e le sorti di questi lavoratori, adesso dimostri di volere mettere in pratica quelle che finora sono state soltanto parole. Perché se aspettavamo un'opportunità concreta per non perdere queste preziose professionalità, questo è il momento giusto, che non possiamo perdere”.