Da 242 giorni 12 ore 23 minuti 31 secondi questa testata è stata 'censurata' dal sindaco Nizzi per aver consultato i cittadini. Ecco i dettagli.

Sardares 1400
Cronaca Gallura

Olbia: il 65% del settore sociale è donna

Nomasvello Olbia 1085

Olbia, 7 marzo 2016 – La giornata dell’otto marzo, oltre le consuete celebrazioni, per noi cooperatori, è l’occasione per ricordare che la componente femminile, e la valorizzazione del ruolo della donna, all’interno delle realtà
cooperative non sono una mera opinione, ma bensì, prassi quotidiana. Concreta realizzazione della parità di genere.
La realtà territoriale che rappresentiamo, come AGCI Gallura, vede, sulle oltre 50 imprese aderenti sul territorio, ben il 40% di dirigenza in mano a donne. La percentuale, poi, degli occupati, grazie anche alla crescita esponenziale del settore sociale, dei servizi alla persona e all’infanzia in particolare, dice di un 65% di occupazione femminile. Alle percentuali fanno poi seguito le giuste attenzioni alla conciliazione famiglia-lavoro con la possibilità di utilizzare le varie forme di part-time secondo le necessità delle interessate. Sotto l’ispirata guida del presidente nazionale di AGCI, Rosario Altieri è nato, 4 anni fa, il Coordinamento Donne AGCI, un organismo che opera, a livello nazionale, per promuovere iniziative di conciliazione vita-lavoro a sostegno dell’occupazione femminile, per valorizzare il contributo delle donne all’interno delle imprese e per incrementarne la presenza negli organismi istituzionali, io, come presidente territoriale, ho subito accolto l’invito e indicato una nostra delegata, la Sig. Rosina Niola della coop. Voglia di Vivere di Calangianus, affinché partecipasse insieme alle altre colleghe ai fini del raggiungimento di tali obiettivi.  Questo organismo è costituito da rappresentanti designate dalle Associazioni regionali, provinciali e/o interprovinciali dell’AGCI, ovvero da dirigenti e socie di cooperative ad essa aderenti: ciò garantisce la presenza in tutti i territori e in tutti i settori di attività, con l’impegno a raccogliere le esigenze emergenti in ciascun contesto locale e, parallelamente, a promuovere azioni coerenti con la necessità di farvi fronte. AGCI rappresenta oggi circa
8.000 cooperative, oltre 440.000 soci e 90.000 occupati: di questi, rispettivamente, il 60% ed il 45 % sono donne.
Un ulteriore passo in questa direzione lo si è fatto con la recente costituzione del Coordinamento unitario per le Pari Opportunità, l’Alleanza delle Cooperative (di cui facciamo parte insieme a Legacoop e Confcooperative) ha indicato
nell’uguaglianza di genere un valore cardine che la nuova organizzazione di rappresentanza della cooperazione italiana intende integrare in tutte le sue attività. Nel mondo della cooperazione italiana, le donne rappresentano una quota rilevante dell’occupazione. La loro piena valorizzazione è condizione irrinunciabile per la crescita e per la realizzazione dei principi di inclusione e di parità che sono alla base dell’identità cooperativa. Nelle prossime settimane avremo cura, insieme alla delegata che segue gli incontri nazionali del Coordinamento, promuovere degli incontri a Olbia e sul territorio in tutte le articolazioni, associative e d’impresa, del mondo cooperativo misure di conciliazione vita-lavoro per le socie e per le lavoratrici. Proporre politiche e strumenti per la nascita e lo sviluppo di
imprenditoria cooperativa femminile adoperandoci contro ogni forma di violenza contro le donne, a partire dalla famiglia e dai luoghi di lavoro e cercando di fare il possibile per raggiungere gli obiettivi della parità di genere attraverso il pieno coinvolgimento degli uomini.

Studio dentistico Dottoresse Satta Olbia 1540
Solarsi bollette fotovoltaico olbia acconto zero
Idea Service Noleggiare auto olbia cagliari noleggio lungo termine mezzi commerciali aeroporto
Commenti


Virali

Studio Dentistico Satta articolo
In Alto