venerdì, 07 maggio 2021

Informazione dal 1999

Politica

MusMat verso secondo taglio del nastro: in gara le aree verdi

Presto l'inaugurazione delle aree esterne

MusMat verso secondo taglio del nastro: in gara le aree verdi
MusMat verso secondo taglio del nastro: in gara le aree verdi
Angela Galiberti

Pubblicato il 21 gennaio 2021 alle 06:00

condividi articolo:

Olbia. L'ex mattatoio di Olbia, oggi conosciuto come MusMat, presto potrà contare su una seconda inaugurazione e dunque un secondo taglio del nastro: dopo l'evento dello scorso autunno, con il quale è stata consegnata la struttura alla Banda Felicino Mibelli e alla Scuola Civica di musica, si attende la riqualificazione dello spazio esterno.

Prima del 2016, l'ex mattatoio aveva un'altra destinazione: diventare un museo d'arte contemporanea, che in effetti in città manca. Dopo le elezioni, l'amministrazione Nizzi ha deciso un cambio di rotta, portando il MusMat verso un utilizzo incentrato sulla musica e sulle istituzioni cittadine che la praticano.

Per avere la struttura funzionante ci sono voluti 4 anni pieni e ora manca l'ultimo step, che potrebbe concludersi proprio in occasione della imminente campagna elettorale ufficiale. Cosa manca al MusMat? Semplice: tutta l'area esterna che, nei progetti dell'amministrazione Nizzi, viene ampliata e dotata dell'ennesimo piazzetta/spazio per eventi.

Per questo importante lavoro (170.000 euro, di cui 111.500 di lavori effettivi) è stata pubblicata una determina a contrarre il 30 dicembre 2020. 

Il progetto prevede la completa riqualificazione dell'area antistante la struttura con piantumazione di essenze mediterranee, alberi, la chiusura di via Petrarca e la realizzazione di uno spazio per piccole manifestazioni culturali.