martedì, 07 dicembre 2021

Informazione dal 1999

Politica

Giunta Nizzi, ecco gli assessori: una conferma, due ingressi nuovi e un evergreen

La presidenza del Consiglio a Marzio Altana

Giunta Nizzi, ecco gli assessori: una conferma, due ingressi nuovi e un evergreen
Giunta Nizzi, ecco gli assessori: una conferma, due ingressi nuovi e un evergreen
Angela Galiberti

Pubblicato il 20 ottobre 2021 alle 12:44

condividi articolo:

Olbia. La nuova giunta Nizzi è stata presentata quest'oggi ed è composta da 8 membri: quattro donne (qua l'articolo) e quattro uomini. Il prossimo passo è l'insediamento che, secondo quanto dichiarato da Nizzi dovrebbe svolgersi la prossima settimana. Dopo di che si torna all'attività amministrativa.

I quattro assessori scelti da Nizzi sono un mix di conferme, nuovi ingressi ed ever green della politica. Il criterio utilizzato è quello delle preferenze, bilanciato con le quote lista. I nuovi assessori sono Alessandro Fiorentino, Bastianino Monni, Marco Balata e Vanni Sanna.

Alessandro Fiorentino, quota riformatori, è una new entry che si accaparra uno degli assessorati più complessi: quello al Bilancio, cruciale nei prossimi anni post-Covid. Bastianino Monni, quota Forza Italia, ottiene la poltrona più scottante, quella all'Urbanistica dopo 5 anni alla presidenza della relativa commissione: tante responsabilità per il neo assessore, tra cui il criticatissimo Piano di Utilizzo dei Litorali e il Piano Urbanistico (bocciato in larga parte dalla Regione). Marco Balata (sempre quota forzista) è stato riconfermato al Turismo: a lui l'onere e l'onore di creare (che sia la volta buona?) una strategia turistica reale e concreta che non sia solo composta da eventi spot. Infine, Vanni Sanna, evergreen politico in quota Lega, che agguanta l'Assessorato alle Attività Produttive: lo stesso ricoperto durante il primo governo Giovannelli (nel Giovannelli Bis, invece, ha ricoperto la carica di Presidente del Consiglio e nella scorsa legislatura era all'opposizione).

Anche per gli assessori si profilano 5 anni importanti e pieni di problemi da risolvere: nessuno di questi assessorati nasconde temi facili e di semplice risoluzione, com'è ovvio che sia in una città complessa come Olbia che si appresta ad affrontare gli anni difficili del post-Covid, ma anche la mancata messa in sicurezza del reticolo idrografico (il conto alla rovescia ai 6 mesi indicati dal sindaco in campagna elettorale per il piano anti alluvione è già cominciato).

Last but not least, la presidenza del Consiglio comunale è stata affidata a Marzio Altana, quota Partito Sardo d'Azione: è stato assessore all'Urbanistica durante il primo governo Giovannelli. Anche questa potrebbe essere un'indicazione per le prossime comunali, quando Nizzi non potrà ricandidarsi.