sabato, 06 marzo 2021

Informazione dal 1999

Generale

Covid, Chiesa sarda piange Don Luigi Balloi

Covid, Chiesa sarda piange Don Luigi Balloi
Covid, Chiesa sarda piange Don Luigi Balloi
Olbia.it

Pubblicato il 07 gennaio 2021 alle 07:53

condividi articolo:

Arzana, 7 gennaio 2021 - La Chiesa sarda piange un'altra vittima a causa del Covid-19. Ieri all'alba, nel giorno dell'Epifania. è morto all'età di 82 anni Don Luigi Balloi. Ex cappellano militare, don Balloi è morto a Cagliari dove era stato ricoverato per Covid-19. Don Balloi, una vita spesa al servizio della Chiesa e accanto ai giovani, era stato ordinato sacerdote nel 1963 nel suo paese natio Loceri. Il dottor Carlo Balloi, direttore del servizio di Cardiologia dell'Ospedale di Lanusei, ed ex sindaco del piccolo paese ogliastrino nell'esprimere profondo cordoglio ai familiari ne ha tracciato un commosso ricordo sul suo profilo Facebook di cui ne riportiamo una parte: "Fiero delle sue origini Loceresi e Arzanesi, fu anche parroco in quest’ultimo paese, fondatore dell’Idolo che tante belle soddisfazioni gli stava dando negli ultimi anni. Fu parroco anche a Tortolì, di cui conservava sempre un bel ricordo e una serie interminabile di amicizie. Cappellano militare dall’esercito ai carabinieri alla Brigata Sassari, diceva: “Non si può fare il cappellano militare senza una naturale predisposizione a stare in mezzo ai giovani. Ne incontravo in media 6000 l'anno. Solamente al Car (Centro addestramento reclute) si alternavano 2000 soldati ogni quattro mesi. Il mio compito era favorire in quei ragazzi una formazione cristiana, mettendo al primo posto il valore della persona e il rispetto del prossimo". Per Me, oltre al rapporto di parentela, c’era una stima e una frequentazione costante e continua, ne conosco bene gli atti di solidarietà e di puro interesse verso i più deboli, fatti in totale discrezione" ha dichiarato commosso il direttore di Cardiologia del presidio Lanusei.

Parole di cordoglio sono arrivate anche dal sottosegretario alla Difesa Giulio Calvisi che ne ha voluto ricordare le sue doti di pastore in una particolare missione, quella accanto ai militari della Brigata Sassari: "È venuto a mancare un sacerdote, un ex cappellano militare che per quasi 30 anni ha svolto questa missione pastorale sempre vicino al nostro personale. Un supporto importante che don Balloi ha svolto anche in congedo, per quasi 20 anni, come responsabile nazionale dei cappellani militari in pensione". Il sindaco di Arzana Angelo Stochino per oggi ha indetto il lutto cittadino esprimendo grande tristezza per la scomparsa del caro concittadino. Don Luigi Balloi infatti nel 2016 era stato proclamato cittadino onorario di Arzana in occasione del cinquantenario dell'Idolo Calcio.