Da 604 giorni 22 ore 17 minuti 23 secondi questa testata è stata 'censurata' dal sindaco Nizzi per aver consultato i cittadini. Ecco i dettagli, o leggi le notizie secondo LUI.

Edilmass orizzontale
Cronaca Sardegna

Nord Sardegna, droga e spaccio: arrestate 3 persone, denunciate 16

Gli accusati rifornivano anche il mercato olbiese

Nomasvello Olbia 1085

Porto Torres, 03 giugno 2017 – I Carabinieri della Compagnia di Porto Torres, in collaborazione con personale del Nucleo Cinofili e dello Squadrone Eliportato dei “Cacciatori di Sardegna”, al termine di una complessa attività di indagine durata circa 9 mesi, nei paesi della bassa valle del Coghinas, a Cagliari, Pistoia e Brescia, hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere ed agli arresti domiciliari emessa dal Tribunale di Sassari, su richiesta di quella Procura, nei confronti di 3 soggetti, residenti a Viddalba, Valledoria (SS) e Pistoia, ritenuti responsabili, a vario titolo e in concorso tra loro, di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, nonché sedici decreti di perquisizione nei confronti di altrettanti soggetti deferiti in stato di libertà per i medesimi reati.

L’attività investigativa condotta dai militari della Compagnia di Porto Torres, coordinati dal Sostituto Procuratore della Repubblica di Sassari, Dott. Giovanni Porcheddu, ha permesso di documentare oltre centocinquanta cessioni di sostanze stupefacenti del tipo cocaina, hashish, marijuana, metadone, avvenute nei territori di Castelsardo, Valledoria, Santa Maria Coghinas, Viddalba, Pistoia e Brescia, che hanno consentito di raccogliere le prove necessarie a costruire un quadro accusatorio preciso e concordante, ulteriormente corroborato da numerosi sequestri di stupefacente. A riscontro delle prove acquisite, infatti, durante le fasi d’indagine sono stati già arrestati 6 soggetti e deferiti altri 8 in stato di libertà per i medesimi reati nonché sequestrato circa 1 kg tra cocaina, metadone, marijuana, hashish ed 8000 euro quale provento dello spaccio.

Morostesa 2019

Al termine dell’esecuzione dei provvedimenti emessi dall’Autorità Giudiziaria, l’attività nel suo complesso ha dunque portato all’arresto di 9 persone ed alla denuncia in stato di libertà di altre 22. Lunghi pedinamenti, perquisizioni, sequestri ed appostamenti hanno consentito di accertare anche il “modus operandi” della rete di “pusher” che faceva riferimento, per l’approvvigionamento della cocaina, ad uno degli arrestati. Oltre a gestire lo spaccio di qualsiasi tipo di stupefacente tra cocaina, metadone, marijuana ed hashish nel nord Sardegna, alcuni degli indagati rifornivano i loro referenti a Cagliari, Olbia e Pistoia, viaggiando sia nell’isola che nella penisola attraverso i collegamenti con le navi di linea.

Le ipotesi investigative, tradotte in richiesta di misura cautelare dalla Procura della Repubblica di Sassari, sono state condivise dall’Ufficio del GIP, Dott. Michele Contini, che ha emesso il provvedimento restrittivo odierno con cui è stata disposta la custodia in carcere per V.S., 45enne albanese residente a Viddalba, già noto alle forze di Polizia e ritenuto responsabile di possesso e vendita di sostanza stupefacente. Agli arresti domiciliari sono invece stati ristretti G. M. E. e C. F., 28enne e 34enne di Valledoria con precedenti specifici e responsabili di possesso e vendita di sostanza stupefacente. Un quarto soggetto residente in nord Italia, colpito anche lui da misura cautelare, allo stato risulta invece irreperibile.

Geasar Aeroporto Olbia destinazioni 2019 londra parigi amsterdam barcellona 1400
Studio dentistico Dottoresse Satta Olbia 1540
Phone Doctor riparazione smartphone tablet olbia sardegna via mameli damasco assistenza vendita
Commenti


Virali

Prink 1400
In Alto