sabato, 15 maggio 2021

Informazione dal 1999

Cronaca, Economia, Bianca, News

Cala Saccaia e i lotti liberi in zona industriale: ecco quanti sono

Tanti i lotti e gli edifici ancora liberi

Cala Saccaia e i lotti liberi in zona industriale: ecco quanti sono
Cala Saccaia e i lotti liberi in zona industriale: ecco quanti sono
Angela Galiberti

Pubblicato il 19 aprile 2021 alle 06:00

condividi articolo:

Olbia. Se le polemiche e le riflessioni sul destino di Cala Saccaia non accennano a diminuire, rimane sospesa una domanda: la zona industriale di Olbia non ha più lotti liberi ed è proprio necessario e indispensabile allargarsi sul mare per permettere lo sviluppo di iniziative imprenditoriali?

A rispondere a questa domanda è lo stesso consorzio industriale. Partiamo da un dato: la zona industriale olbiese è una città nella città a causa della sua estensione, ben 760 ettari nei quali insistono 608 attività imprenditoriali di vario tipo. L'area è nella zona più bella di Olbia, nella quale avrebbe dovuto svilupparsi l'agglomerato urbano: la città paga una scelta fatta decenni or sono durante i quali la sensibilità ambientale non era quella che si sta sviluppando oggigiorno. Questa sensibilità ambientale è la ragione delle polemiche scoppiate in questi giorni.

La domanda a cui bisogna rispondere è: in zona industriale non ci sono più lotti liberi? La risposta la troviamo, aggiornata al settembre 2020, sul sito del Cipnes in tre cartine che ci illustrano quali lotti liberi ci sono, quali terreni sono in corso di espropriazione, quali terreni si possono espropriari, quali opifici non finiti da tre anni possono essere riottenuti e quali edifici chiusi da 3 anni possono ritornare nelle mani del consorzio per essere riassegnati.
Ebbene, spazio ce n'è: un paio sono persino a Cala Saccaia.

I conti sono i seguenti: oltre ai lotti liberi a Tilibbas (che in buona parte è perimetrata come zona industriale), sono disponibili ben 66 lotti liberi. Di questi 66, 3 sono Cala Saccaia.

I terreni espropriabili per la riassegnazioni sono una cinquantina e due sono a Cala Saccaia. Invece, i terreni in corso di espropriazione sono 14 e uno è a Cala Saccaia.

Infine, passiamo agli insediamenti produttivi:

  • dismessi da oltre 3 anni da riacquisire: sono 27;

  • non ultimati da oltre 3 anni da riacquisire: sono 10.

Chiaramente, quando un imprenditore cerca un lotto di terreno per un'attività pensa anche alla metratura più adatta e alla localizzazione. Di terreni grandi dove fare grossi investimenti ce ne sono diversi, qualcuno non è nemmeno lontano dal mare. Queste le domande che rimangono sospese:

  • è davvero necessario allargare la zona industriale sul mare?

  • Che tipo di investimenti si vogliono fare a Cala Saccaia? Se ci sono già imprenditori interessati, non sono stati considerati i lotti disponibili?