Da 606 giorni 23 ore 13 minuti 16 secondi questa testata è stata 'censurata' dal sindaco Nizzi per aver consultato i cittadini. Ecco i dettagli, o leggi le notizie secondo LUI.

Edilmass orizzontale
Cronaca Gallura

Budoni: maxi operazione di distruzione di merce sequestrata

Nomasvello Olbia 1085

Budoni, 13 aprile 2019- Maxi operazione di distruzione di merce  a seguito di sequestri risalenti agli anni 2013, 2014 e 2015, sia da parte dei Carabinieri che della Polizia Locale di Budoni, effettuati a seguito di tentata vendita abusiva nel territorio comunale di loro pertinenza.

Sono 34 le ordinanze emanate questi giorni e tutte per confisca e distruzione di merce sequestrata perchè priva di autorizzazione commerciale e altro titolo abilitativo previsto.

Morostesa 2019

Nelle singole ordinanze si legge che  ai sensi dell’art. 29, comma 1 del Decreto Legislativo 31 marzo 1998, n. 114, per il quale è previsto la confisca della merce nei confronti di coloro che esercitano l’attività su area pubblica senza la prescritta autorizzazione commerciale o altro titolo abilitativo previsto,  che la merce sequestrata veniva custodita in plichi presso il Comando di Polizia Municipale di Budoni. Dal momento  che tutta la merce regolarmente sequestrata non può essere alienata né devoluta ai fini assistenziali o di beneficenza, in quanto priva di tracciabilità e/o conformità CE, è stato disposto che questa venga distrutta presso la ditta abilitata “Ecocentro Demolizioni Srl”, con sede a Siniscola (Nu) in Zir – Lotto n° 34 r e che il provvedimento sia pubblicato on-line all’albo pretorio del Comune di Budoni per 15 giorni con valore di notifica per i trasgressori.

Tantissima la merce nuova che tristemente finirà in discarica: vestiti, occhiali, sciarpe, fazzoletti retini, cappellini, giocattoli per bambini, palloni, braccialetti, porta ombrelloni da spiaggia, mini materassini, parei da spiaggia, racchettoni, bracciali di vari colori e/o modelli; elastici per capelli di vari colori e/o modelli;  collane di vari colori e/o modelli; fasce per capelli di vari colori e/o modelli; pinze per capelli e cerchietti in plastica di vari colori; ma anche diverse riproduzioni artistiche su legno compensato misura. Tanta merce nuova che non può essere regalata ai più poveri perchè non è possibile tracciarne la provenienza e la conformità secondo le normative CE.

Geasar Aeroporto Olbia destinazioni 2019 londra parigi amsterdam barcellona 1400
Studio dentistico Dottoresse Satta Olbia 1540
Phone Doctor riparazione smartphone tablet olbia sardegna via mameli damasco assistenza vendita
Commenti


Virali

Morostesa
In Alto