Da 705 giorni 3 ore 18 minuti 7 secondi questa testata è stata 'censurata' dal sindaco Nizzi per aver consultato i cittadini. Ecco i dettagli, o leggi le notizie secondo LUI.

Edilmass orizzontale
Cronaca Olbia

Bimbo segregato: zia olbiese “regista” dei maltrattamenti

Bacchus 1085

Olbia, 10 dicembre 2019 – Una vicenda tutta da chiarire che avrebbe scosso persino gli investigatori e che vedrebbe nella zia della presunta vittima, il bambino “segregato” in una villetta di Arzachena, la presunta “regista” dei presunti maltrattamenti.

La vicenda ha inizio a giugno, quando un operatore del 112 di Olbia risponde a un bambino: intuendo qualcosa di strano, l’operatore manda una pattuglia dei Carabinieri di Olbia sul posto, i quali trovano chiuso in una stanza senza letto un ragazzino minorenne.

Spesati day 300

Da qui è partita l’indagine che ha portato prima all’arresto dei genitori, ai domiciliari, e all’arresto ieri sera della zia del bambino: una donna olbiese di 35 anni. Lo riporta l’Unione Sarda.

Secondo gli inquirenti, sarebbe lei la presunta regista dei “metodi educativi” durissimi che sarebbero stati applicati al bimbo.

La lente di ingrandimento degli investigatori si è concentrata sulla zia a causa di un cellulare e di alcuni dati contenuti al suo interno: file audio che sarebbero stati utilizzati per spaventare il bambino.

Secondo gli inquirenti, la presunta vittima avrebbe subito la segregazione in una stanza buia, privazione di cibo e acqua, punizioni corporali.

Prink 1400
Studio dentistico Dottoresse Satta Olbia 1540
Commenti


Virali

Prink 1400
In Alto